Dado vegetale granulare

Dado vegetale granulare…

Dopo aver fatto la cicala in giro tutta l’estate, ora per l’autunno faccio la formicuzza e metto da parte le provviste! 😉
Peccato non riesca ad applicare lo stesso principio sul mio conto in banca che resta sempre in rosso!!! 😭😭😭😂😂😂

A casa però mi son organizzata bene; in un pomeriggio ho preparato un bel po’ di dosi di misto per soffritto, il dado vegetale che faccio sempre (quello che va tenuto in vasetto) e poi mi è venuta voglia di sperimentare il dado vegetale in versione essiccata. Rispetto all’altro tipo di dado vegetale ha un sapore più deciso e conferisce ai cibi un profumo particolare, soprattutto ai secondi di carne e di pesce. Son buoni tutti e due, ho deciso di utilizzare una o l’altra versione in base alla singola ricetta.

Per preparare il dado vegetale granulare è molto importante rispettare il peso delle singole verdure: il peso che ho indicato è quello netto, effettivo quindi senza bucce, semi o parti non utilizzabili. A differenza dell’altro tipo di dado vegetale, qua le verdure tritate vanno strizzate con l’ausilio di un canovaccio e pesate solo dopo (il sale aggiunto deve essere 1/3 del peso effettivo delle verdure). Il succo delle verdure può essere raccolto, filtrato e congelato a dadini (io lo utilizzo per aromatizzare minestre, zuppe e vellutate).

Per quanto riguarda la preparazione, è facilissima, quasi banale… Non ci credete? Allora continuate a leggere la ricetta! 😉

INGREDIENTI:

  • 125 gr di pomodori
  • 125 gr di cipolle
  • 125 gr di carote
  • 50 gr di basilico
  • 50 gr di prezzemolo
  • 50 gr di sedano
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 foglia di alloro
  • 1 foglia di salvia
  • 1 rametto di rosmarino
  • 3 foglioline di menta
  • 1 rametto di timo
  • Sale 1/3 del peso delle verdure frullate e strizzate.

PREPARAZIONE:

Lavare bene e asciugare le verdure. Sbucciarle e solo successivamente vanno pesate. Il peso deve essere quello effettivo al netto degli scarti (bucce e semi). Metterle nel robot da cucina.

Lavare bene e asciugare le erbette. Togliere la parte legnosa e mettere nel robot da cucina (o frullatore o Bimby) insieme alle verdure. Frullare bene.

Mettere le verdure frullate in un canovaccio da cucina pulito e strizzare. Tenere da parte il succo (si può congelare a dadini e utilizzare per insaporire minestre o zuppe).

Pesare le verdure strizzate e aggiungere 1/3 del loro peso di sale fino. Mescolare bene.

Accendere il forno a 175°C ventilato e cuocere il dado vegetale nella leccarda foderata con carta da forno mescolando spesso. Dopo circa 25 minuti, abbassare il forno a 125°C ventilato e continuare a cuocere (sempre mescolando ogni tanto) per circa 3 ore o finché non è bello secco.

Lasciar raffreddare. Frullare nuovamente e poi conservare nei barattoli con chiusura ermetica.

CONSIGLI:

  • Peso delle verdure: bisogna sempre rispettarlo. Se diminuite il peso di una verdura, dovete aumentare dello stesso peso un’altra verdura. Ad esempio per 100 gr di cipolle ci dovranno essere 150 gr di pomodoro o per 75 gr di basilico dovranno esserci 25 gr di sedano.
  • Trito finale: vi permette di avere il dado vegetale granulare come polvere molto fine (e con consistenza simile a quello che si trova in negozio). Io preferisco le verdure a pezzetti più grandi e stavolta ho saltato questo ultimo passaggio.

Commenti (8)

  1. cakemania

    Io ho l’essiccatore, ma ancora non l’ho fatto. Faccio “il sacchetto del brodo”, lo conosci? https://www.cakemania.it/come-si-fa/come-si-fa-il-sacchetto-del-brodo-per-risparmiare-in-cucina/

    Rispondi
    1. gavinedda (Autore Post)

      L’essicatore sarà il mio regalo di Natale! 😉 Non conosco il sacchetto del brodo ma vado subito a vedere nel tuo blog! 😊

      Rispondi
  2. Chiara Chimù

    Dai ma è una figata! Avevo sempre sentito parlare di quello fresco ma non mi convinceva la conservazione! :/ Invece proverò al più presto la tua versione. ❤

    Rispondi
    1. gavinedda (Autore Post)

      Faccio pure quella versione. Ma questo mi piace di più. Ed è più semplice da conservare. 😉

      Rispondi
  3. Allegra Miky

    Allora .. iniziamo, ho problemi tecnici con l’aglio quindi presumo di poterlo omettere, e ahiai il forno che ho è statico. Ho un formo whirpool che fa di tutto micronde vapore, e a questo punto spero ventilato, ma di certo potrei usare solo il piatto del crisp, pensi possa venire fuori lo stesso bene?

    Rispondi
    1. gavinedda (Autore Post)

      Si bilancia con gli altri ingredienti e aglio si può omettere. Per il crisp non penso vada bene. Deve essiccare piano piano. Però ho la versione senza cottura. Prova a fare quello! 😉

      Rispondi
  4. Mariateresa ferrario

    Devo provarlo, magari settimana che posso muovermi in autonomia lo faccio.

    Rispondi
    1. gavinedda (Autore Post)

      Spero tu guarisca prestissimo!!! 😘😘😘

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.