contorni

Carpaccio di zucchine

Carpaccio di zucchine…

Ennesima giornata di caldo infernale! Ho in mente un sacco di ricette da preparare, testare, inventare ma oggi proprio di accendere forno o cucina non se ne parla… Però ho un problema! Ci potranno essere pure 40 gradi all’ombra ma la mia fame non diminuisce né scompare. E quindi devo comunque inventare qualcosa per cena e smaltire le zucchine che si stanno moltiplicando dentro il mio frigo (e non ditemi che non è possibile! Ogni volta che apro il frigo ne trovo qualcuna in più! ???). È proprio vero ciò che dice mio padre sull’orto: più doni le verdure e più produce! Però ragazzi, quest’anno la produzione è davvero abbondante! Giuro!

Tornando a noi… Che debba cibarmi di zucchine è scontato! Ma a parte averle preparate in ventimila modi, oggi davvero non ho voglia di cucinare. E allora che faccio? Le consumo crude col carpaccio di zucchine! Non storcete troppo il naso, anche se sembra strano, le zucchine crude son buonissime! Col loro sapore delicato ci stanno bene in qualsiasi insalata. Io stavolta ho scelto di servirle con mozzarella delattosata (lattosio residuo <0,01%) e pomodorini aromatizzando con menta e origano.

Ne è venuta fuori una cena deliziosa, fresca, colorata e diversa dalle solite.

Ecco la ricetta!

INGREDIENTI:

  • 1 zucchina piccola
  • 1 mozzarella delattosata (lattosio <0,01%)
  • 8 pomodorini ciliegina
  • Succo di mezzo limone (per la marinatura)
  • 1/2 spicchio d’aglio (per la marinatura)
  • 2 cucchiai d’olio extravergine di oliva (per la marinatura)
  • 2 foglioline di menta (per la marinatura)
  • Pepe nero q.b. (per la marinatura)
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • Sale fino q.b.
  • Origano q.b.
  • Menta q.b.
  • 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio

PREPARAZIONE:

Mettere la zucchina nell’acqua dove è stato sciolto un cucchiaino di bicarbonato di sodio per circa mezzora. Lavarla, togliere la parte superiore e inferiore e tagliarla a fette molto sottili (io ho utilizzato un pelapatate).

Preparare la citronette. In un recipiente mettere il succo di limone filtrato e aggiungere il sale fino e il pepe nero. Sbattere energicamente con una forchetta e aggiungere l’olio extravergine di oliva senza smettere di frullare in modo che si crei l’emulsione. In una teglia coprire il fondo con la citronette e adagiare le fette di zucchina. Irrorare con la citronette e mettere un altro strato di fette di zucchina. Continuare così finché le fette non son state posizionate tutte. Ricoprire con la citronette, aggiungere lo spicchio d’aglio (sbucciato, lavato, tagliato in quattro pezzi e senza la parte centrale) e le foglioline di menta. Coprire bene e lasciar marinare in frigo per almeno due ore.

Lavare i pomodorini e tagliarli a pezzetti. Tagliare la mozzarella delattosata a pezzetti e unirla ai pomodorini. Condire con un cucchiaio di olio extravergine di oliva, sale fino e origano e mescolare bene.

Togliere il carpaccio di zucchine dal frigo, scolare bene le fette di zucchina e unirle all’insalata di mozzarella e pomodorini. Mescolare bene e servire subito. Mettere da parte qualche fetta di zucchina da utilizzare per guarnire il piatto.

CONSIGLI:

  • Il carpaccio di zucchine è buonissimo anche in aggiunta all’insalata tonno e pomodorini o da solo condito con capperi, acciughe, origano e olive.
  • Si può sostituire il succo di limone con il succo d’arancia.

Chips di zucchine

Chips di zucchine…

È una ricetta semplice semplice che faccio spesso e di solito quando ho poco tempo. Le ho preparate giusto ieri notte come contorno ad un secondo di carne. Le chips di zucchine son velocissime da preparare e son completamente senza lattosio adatte agli intolleranti e a chi è in disintossicazione dal lattosio.
Ecco la ricetta!

INGREDIENTI:

  • 1 zucchina media
  • 8 – 10 cucchiai di pangrattato speziato
  • Sale q.b.
  • Olio extravergine di oliva q.b.

PREPARAZIONE:

In un recipiente mettere il pangrattato speziato, il sale e mescolare bene.
Lavare la zucchina e tagliarla a rondelle molto sottili. Impanare le fette di zucchine nel pangrattato. Mettere la carta da forno in una teglia, aggiungere un po’ di olio extravergine di oliva e adagiare le rondelle di zucchina impanate. Cuocere nel forno (io crisp del microonde) statico a 200°C finché non son ben dorate.

CONSIGLI:
1. Ho preferito la versione più light utilizzando il forno ma le chips di zucchine son buonissime anche fritte.
2. Pangrattato: io utilizzo quello preparato da me nella versione erbe mediterranee o spezie orientali. Lo potete preparare anche al momento con le spezie che preferite.

Mousse di avocado

Mousse di avocado…

La mousse di avocado è una salsetta gustosa e veloce da preparare. Può essere consumata semplice sopra dei crostini di pane o per insaporire i secondi come pesce (gamberetti o merluzzo ad esempio) o la carne di pollo. Io l’ho utilizzata come salsa di accompagnamento al mio finto sushi di riso, zucchine e avocado e ci stava davvero bene.

Nella preparazione ho utilizzato il formaggio spalmabile a risotto contenuto di lattosio di Amo Essere (lattosio <0,01%) che non dovrebbe dar fastidio agli intolleranti al lattosio. Da non utilizzare quando si fa il periodo di disintossicazione da lattosio (in questo caso si può sostituire con una qualsiasi crema spalmabile vegetale).

E ora ecco la ricetta!

INGREDIENTI:

  • 1/2 avocado
  • 80 gr di formaggio spalmabile a ridotto contenuto di lattosio (io Amo Essere con lattosio <0,01%)
  • 1 porro selvatico fresco
  • 2 – 3 cucchiai di succo di limone
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • Pepe nero q.b.
  • Sale fino q.b.

PREPARAZIONE:

Lavare l’avocado. Tagliarlo in due parti e togliere il nocciolo. Versare la polpa di metà avocado nel recipiente di un robot da cucina (io ne ho uno piccolo che funziona con lo stesso motore del frullatore ad immersione). Aggiungere il formaggio spalmabile a ridotto contenuto di lattosio, il porro selvatico (già lavato e tagliato a pezzetti), il succo di limone, l’olio extravergine d’oliva, il sale fino e il pepe nero. Frullare bene il tutto et voilà! La mousse di avocado è pronta! ???

CONSIGLI:

  • Porro selvatico: lo preferisco perché ha un sapore più delicato della cipolla. Se non lo trovate va benissimo cipolla o porro coltivato o erba cipollina.
  • Limone: il lime sarebbe meglio ma io qua non lo trovo. Uso i limoni dell’albero del giardino di casa che son molto profumati.
  • Formaggio spalmabile: se siete in disintossicazione da lattosio sostituite con un qualsiasi spalmabile vegetale.

Finocchi gratinati

Finocchi gratinati…

Solito film di tutte le mie serate… Arrivo a casa stanca e non so cosa cucinare… Allora apro il frigo e vedo cos’ho a disposizione.

Oggi ho trovato i finocchi raccolti dall’orto di mio babbo… Si lo so che devo far dieta e stare leggera ma oggi proprio non mi andava di mangiare verdura cruda… Allora ho pensato ad un compromesso! Vada per i finocchi gratinati ma li preparo in modo un po’ più leggero non mettendo la besciamella.
E così fu! Stasera finocchi gratinati e “bocconcini” di carne di manzo! 

Vi ricordo che i finocchi gratinati hanno una noce di burro a ridotto contenuto di lattosio e parmigiano reggiano a lunga stagionatura grattugiato. Per noi intolleranti al lattosio vanno bene ma non possiamo esagerare! 

Ecco la ricetta!

INGREDIENTI
:

  • 3 finocchi freschi
  • 1 noce di burro a ridotto contenuto di lattosio
  • Parmigiano reggiano grattugiato a lunga stagionatura
  • Sale fino q.b.

    PREPARAZIONE:

    Lavare bene i finocchi e tagliarli in 4 o 6 pezzetti (dipende dalla grandezza). Cucinarli in pentola pressione per circa 5 o 7 minuti.

    Scolare i finocchi e adagiarli su una teglia da forno. Aggiungere la noce di burro a ridotto contenuto di lattosio e girare delicatamente con un cucchiaio di legno (senza rompere i finocchi). Spolverare con il parmigiano reggiano grattugiato a lunga stagionatura e far gratinare in forno.

    Servire caldo.

    Ecco la mia cena di oggi!


    CONSIGLI
    :

    Besciamella: nella ricetta originale ci va e rende i finocchi più cremosi. Ma stavolta avevo fretta e anche qualche senso di colpa… Quindi ne ho fatto a meno. Anche perché con la besciamella rischiavo di sovraccaricare troppo col lattosio. Però voi mettetela se vi va.

    Minestrone di insalata cruda

    Minestrone di insalata cruda è il nome dato da mio babbo a tutte quelle insalate miste che preparo d’estate.

    Io adoro l’estate, il sole, il mare ma…Non tollero il caldo! Dopo i 33 gradi o quando si crea quell’aria pesante dovuta all’afa, ecco io sto male! Quindi immaginate oggi che voglia avevo di cucinare?

    Meglio qualcosa di fresco e di leggero, non trovate? E allora vai con le insalate!

    Io le invento al momento… In base all’ispirazione ma soprattutto in base a quello che trovo in frigo alle otto di sera o nell’orticello dei miei genitori!

    Ecco il mo minestrone di insalata cruda di oggi! Per noi intolleranti al lattosio, ricordo che questa ricetta è totalmente senza lattosio!

     

    INGREDIENTI:

    • lattuga
    • Rucola
    • Cetrioli
    • Carote
    • Noci
    • Uova sode
    • Basilico
    • Olio extravergine di oliva
    • Sale q.b

     

    PREPARAZIONE:

    Lavare bene le uova e metterle in un recipiente con acqua fredda. Portare ad ebollizione e lasciar cuocere per 6 – 7 minuti (a me piacciono belle sode!). Nel frattempo lavare le verdure (lattuga rucola carote basilico) e metterle in uno scolapasta a sgocciolare.

    Lavare e tagliare i cetrioli, aggiungere le carote  lavate e tagliate a striscioline sottili. Tagliare il resto delle verdure e aggiungerle ai cetrioli e carote.

    Scolare le uova e coprirle di acqua fredda in modo che raffreddino. Quando son fredde,tagliarle a cubetti sottili e aggiungere al resto dell’insalata.

    Condire con olio extravergine di oliva, sale, aceto balsamico e servire.

    Buona cena!?

     
    CONSIGLI:

    • Potete aggiungere anche altre verdure; se non avete problemi a digerirli ci stanno bene anche i peperoni. Io non li posso mangiare, ma ci stanno bene pure i pomodori. Per me la cosa più importante è che siano verdure genuine e, possibilmente, a km zero. Almeno in estate mangiamo quel che produciamo noi o vicino a casa!
    • Io stavolta non l’ho messo ma se vi piace potete aggiungere un po’ di aceto balsamico o succo di limone.
    • Gamberetti: messi al posto delle uova rendono questa insalata davvero saporita!

    Zucca gialla arrosto con patate

    Zucca gialla arrosto con patate…

     

    Un po’ di tempo fa degli amici di famiglia ci hanno regalato una bella e grande zucca gialla.  🙂

    wpid-20150205_190406.jpg

    Vi confesso che pur essendo ghiotta di zucchine, in realtà non avevo mai cucinato questo “stranissimo” ortaggio. :mrgreen:
    Facendo un po’ di ricerca sul web, ho scoperto che ha delle ottime proprietà nutrizionali; è poco calorica, contiene vitamine A e C, una buona dose di beta carotene, calcio, fosforo, potassio, zinco e l’omega 3, il grasso amico del cuore. 🙂
    Ho visto che la zucca si presta a tantissime preparazioni: zuppe, dolci, primi piatti e così via. Io ho iniziato da una ricetta semplice semplice, un contorno di zucca gialla e patate da cuocere al forno. Piatto semplice, veloce e senza lattosio!

    Ecco a voi la ricetta!   🙂

     

    INGREDIENTI:

    1. una bella fetta di zucca gialla (circa 200 gr)
    2. due patate di grandezza media (circa 200 gr)
    3. olio extravergine di oliva
    4. erbette miste (menta, salvia, rosmarino, origano)
    5. sale
    6. pepe
    7. 1 cucchiaino di zenzero

     

     

    PREPARAZIONE:

    wpid-20150205_194730.jpg

     

    Pulire la zucca gialla, togliere i semi posti nella parte interna e tagliarla a quadretti. Lavare e tagliare a cubetti anche le patate. Mettere le patate e la zucca gialla in una teglia da forno foderata con carta da forno.

     

     

     

    wpid-20150205_195204.jpgwpid-20150205_195324.jpg

    Preparare il pinzimonio. In una tazza mettere l’olio extravergine di oliva, il sale, il pepe nero, le erbette tritate e lo zenzero. Mescolare bene e condire bene i cubetti di patate e di zucca gialla. Far cuocere con forno ventilato a 180°C per circa mezzora o quaranta minuti.

     

     

    wpid-20150205_205556.jpg

    Buon appetito!  🙂

     

     

     

    CONSIGLI:

    1. . Io ho utilizzato lo zenzero perché ha un sapore speziato che contrasta col sapore dolce della zucca però potete utilizzare qualsiasi erba aromatica o spezia. La quantità dipende dai vostri gusti personali.