Frittata di cavolo cappuccio

Frittata di cavolo cappuccio

Frittata di cavolo cappuccio…

Sabato sera assurdo, con la guerra in Ucraina in corso e le tante notizie, immagini e video che si susseguono.
Ho sperato sino all’ultimo non succedesse e invece non è stato così. E io son ancora incredula, non me ne capacito. Ognuno di noi reagisce in maniera diversa e, allo stesso modo, decide se parlarne o meno nei propri canali social o nel proprio blog.

Se non se ne parla, veniamo accusati di essere frivoli e superficiali e di pensare a cose poco serie… Ma vi assicuro che non è così! Anzi, è l’esatto opposto! 😥 Semplicemente (parlo per me ma vale anche per molti altri) non mi sento di avere le competenze e le conoscenze per poterne parlare e discutere in maniera razionale e non vorrei, seppur in buona fede, trasmettere o riportare informazioni errate o fuorvianti.

Ma questo non vuol dire essere superficiali o insensibili o frivoli… Vuol dire non prendersi responsabilità o accampare conoscenze che non si hanno perché, passatemi il sarcasmo, di tuttologi del web ne abbiamo abbastanza anche senza il mio personale contributo. 🤦‍♀️
Volevo solo fare questa piccola precisazione e spiegare perché non parlerò apertamente della guerra. Ma questo non vuol dire che io non sia preoccupata o che non passi il tempo ad informarmi e seguirne gli sviluppi. Ci tenevo solo a chiarirlo. 👍

La frittata di cavolo cappuccio nasce per caso, una sera che non avevo grossa voglia di cucinare ma qualcosa per cena la dovevo pur mangiare. 😁In frigo avevo del cavolo cappuccio già cotto, due uova e allora la cosa più semplice era proprio preparare una frittata.

Tutto normale eh? Peccato che poi abbia deciso di preparare una specie di paninozzo gigante con la frittata di cavolo cappuccio, la senape, la maionese e radicchio e lattuga per sentirmi meno in colpa. Et voilà! Mi son servita proprio una cena con i baffi! 😋

Il cavolo cappuccio io l’avevo già in frigo, cotto in vasocottura e pronto da utilizzare.
Per utilizzarlo nella frittata lo potete cucinare in vaporiera (viene buonissimo) oppure sbollentarlo finché non si ammorbidisce e poi scolarlo bene.

Per il pane vi consiglio di tagliarlo in due e grigliarlo leggermente in entrambi i lati, così verrà più buono.

La frittata di cavolo cappuccio è interamente senza latticini, adatta a tutti gli intolleranti al lattosio come me.

E ora ecco la ricetta!

INGREDIENTI:

Per la frittata

  • 100 g di cavolo cappuccio già cotto
  • 2 uova
  • Sale fino q.b.
  • Pepe nero q.b.

Per guarnire

  • 1 panino tagliato a metà e grigliato su entrambi i lati
  • 1 foglia di radicchio
  • 1 foglia di lattuga
  • Senape e maionese q.b.

PREPARAZIONE:

In una ciotola sbattere le uova, aggiungere il cavolo cappuccio, condire con sale e pepe e mescolare bene.

Cucinare la frittata di cavolo cappuccio in una padella antiaderente precedentemente oleata e lasciata qualche minuto sul fornello a riscaldare. Una volta cotta da un lato, girare e cucinare dall’altro lato. Per rendere più semplice tale operazione, si può utilizzare un coperchio piatto.

Tagliare la frittata a spicchi e adagiare su metà panino, guarnire con la senape e la maionese, aggiungere il radicchio e la lattuga, coprire con la restante metà del panino e servire.

CONSIGLI:

Si può preparare la frittata utilizzando anche altri tipi di cavolo come il cavolfiore o i broccoli. In entrambi i casi, vanno cotti prima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.