Archivio Tag: pasta

Gnocchi di patate

Gnocchi di patate…

Mia mamma ha deciso “oggi gnocchi!” e chi sono io per contraddirla?

La ricetta è quella originale di mia nonna materna e viene preparata ancora senza pesare gli ingredienti (ad occhio come si dice qua). Ho cercato di riportare le dosi ma vi chiedo perdono se non son precise.

Posso sinceramente dirvi che son strepitosi e nemmeno tanto difficili da fare… Mezzora di preparazione e voilà! Son pronti! Non hanno lattosio e poca istamina (basta non esagerare con il formaggio quando si condiscono).

Ecco a voi la ricetta!



INGREDIENTI
:

  • 1,8 kg di patate lesse macinate
  • 2 uova
  • 400 gr di farina 00
  • 400 gr di semolato rimacinato
  • 1 bustina di lievito istantaneo
  • Sale q.b.

          PREPARAZIONE:

          In un tegame adagiare le patate lesse macinate (che devono essere tiepide o fredde), aggiungere il sale fino e mescolare bene con un cucchiaio di legno.

          In un altro recipiente mescolare la farina 00 con il semolato rimacinato. Aggiungere un po’ delle farine, il lievito istantaneo e continuare a mescolare. Ora bisogna lavorare l’impasto nel tavolo o in un tagliere di legno. Il segreto degli gnocchi di patate sta proprio nel metodo di lavorazione. Bisogna mettere le farine sul tavolo (poco per volta) e lavorare l’impasto in modo che le farine vengano assorbite sempre da sotto.

          Quando il panetto di pasta è pronto, lasciarlo riposare per 10 – 15 minuti e poi procedere a formare gli gnocchi. Durante la preparazione degli gnocchi, utilizzare solo la farina 00, essendo più sottile viene assorbita meglio dall’impasto. Tagliare delle strisce di pasta nel senso della lunghezza e lavorarle in modo da creare dei “serpentoni” di pasta. Tagliarli a cubetti. Bisogna stare attenti ad aggiungere sempre farina 00 in modo che gli gnocchi non si attaccacchino tra loro!

          Schiacciare i tocchetti di pasta con la punta del pollice in modo da creare la forma degli gnocchi. Se non avete voglia, potete saltare quest’ultimo passaggio e lasciare gli gnocchi così. Saranno buonissimi lo stesso! 😉

          E ora eccoli qui!



          CONSIGLI:

          Condimento: io stavolta li ho fatti saltare con burro a ridotto contenuto di lattosio, salvia e parmigiano reggiano grattugiato a lunga stagionatura… Ma sono ottimi al ragù o con sugo ai funghi e anche al pesto hanno il loro perché. Mio fratello li condisce con radicchio e Asiago, anche questa versione merita.

          Lievito istantaneo: io in realtà non lo uso mai! Non ho grande feeling con questo lievito. In effetti lo uso solo per gli gnocchi ma ho ” ereditato” così la ricetta e non mi va di cambiarla! Comunque il lievito istantaneo si può anche omettere, anche se io trovo gli gnocchi di patate senza lievito troppo pesanti da digerire!

          Ravioli di pollo e bietole

          Ravioli di pollo e bietole…

          Continua la mia sfida per cucinare cibi senza lattosio e con poca istamina… Tra gli ingredienti a disposizione nella mia rigida dieta ci sono anche il pollo e e bietole e oggi ho deciso di cucinarli in maniera diversa rispetto alla solita fettina ai ferri… Ed ecco qua la ricetta dei ravioli di pollo e bietole (ammetto che son un po’ alternativi ma son buonissimi!)

          Quella che trovate sotto è la ricetta completa preparata con la pasta all’uovo (così vedo un po’ se mi fa male)… Se avete problemi con l’istamina, potete preparare la pasta dei ravioli solo con semola, sale e acqua a temperatura ambiente. 

          Se avete problemi con in lattosio allora non preoccupatevi… Questa ricetta è totalmente senza lattosio se la condite con olio extravergine di oliva; al massimo potete aggiungere un cucchiaio di parmigiano reggiano grattugiato a lunga stagionatura (che contiene solo tracce di lattosio). 

          Potete anche condire i ravioli di pollo e bietole con burro a ridotto contenuto di lattosio, salvia e parmigiano reggiano grattugiato a lunga stagionatura (in questo caso anche se poco, il lattosio c’è!).

          Ecco la ricetta! 

          INGREDIENTI:

          Per la pasta all’uovo:

          • 1 kg di semola
          • 4 uova
          • 150 ml circa di acqua a temperatura ambiente
          • Sale q.b.

          Per il ripieno:

          • 500 gr di carne di pollo macinato
          • 300 gr di patate lesse macinate
          • Un mazzo di bietole bollite e frullate
          • 1 o 2 cucchiai di pane grattugiato
          • 1 cucchiaio di curcuma
          • Sale fino q.b.

          Per condire:

          • 1 noce di burro a ridotto contenuto di lattosio
          • 2 o 3 foglioline di salvia
          • 1 cucchiaio di parmigiano reggiano grattugiato a lunga stagionatura (eventuale)

              PREPARAZIONE:

              Per la pasta all’uovo

              Qua sotto trovate la ricetta completa

              Pasta all’uovo

              Per il ripieno:

              Cuocere il pollo macinato in un tegame antiaderente con un goccio di olio extravergine di oliva e sale fino a.b.

              In un tegame versare il pollo macinato cotto, le patate lesse macinate, le bietole bollite frullate, la curcuma e un po’ di sale fino. Mescolare bene tutti gli ingredienti in modo che il ripieno risulta ben amalgamato.

              Se il ripieno risulta troppo “umido”, aggiungere uno o due cucchiai di pane grattugiato e mescolare nuovamente.

              Con le mani, formare delle palline di ripieno e poi schiacciarle dando questa forma ovale (è comoda per prelevare pezzetti di ripieno quando si preparano i ravioli).

              Tirare la pasta all’uovo molto sottile e, dopo averlo spolverato di farina 00, adagiarla su un raviolamp (o raviolante come simpaticamente lo chiamano mie zie) e riempirla con dei pezzetti di ripieno. Coprire con un’altra sfoglia di pasta all’uovo tirata molto sottile.

              Schiacciare bene le due sfoglie in modo che fuoriesca l’aria e che le sfoglie aderiscano tra loro. Passare un mattarello e sigillare bene le due sfoglie. Rovesciare il raviolamp su un tagliere e tagliare i ravioli. 

              Se vengono consumati subito, vanno adagiati su un vassoio coperto con un telo da cucina. Se si decide di congelarli, al posto del telo da cucina è meglio utilizzare la carta da forno e poi chiuderli dentro una busta di plastica per alimenti.

              Mettere l’acqua a bollire, cucinare i ravioli. In un tegame antiaderente, sciogliere il burro a ridotto contenuto di lattosio e aggiungere le foglie di salvia. Scolare i ravioli di pollo e bietole al dente e farli saltare nel burro aromatizzato alla salvia. Aggiungere un cucchiaio di parmigiano reggiano grattugiato a lunga stagionatura e servire caldi.
              CONSIGLI:

              • Cottura: I ravioli di pollo e bietole son già saporiti. Si possono condire con burro e salvia oppure con olio extravergine di oliva e parmigiano reggiano grattugiato a lunga stagionatura. Vi sconsiglio di condirli con il ragù perché ci sarebbero troppi sapori.
              • Ripieno: potete aggiungere anche un cucchiaio di parmigiano reggiano grattugiato a lunga stagionatura.

              Spaghetti con zucchine light

              Spaghetti con zucchine light…

              Da oggi inizia una nuova avventura per me! La mia “amica” istamina ha deciso di venire a trovarmi con dei simpaticissimi pomfi e prurito in ogni dove. Fastidiosissimi e snervanti! 😧😧😧 Son stata costretta a prendere nuovamente gli antistaminici (che io odio!) e devo seguire una dieta molto ferrea (penso che gli alimenti a mia disposizione non arrivino nemmeno a dieci…) per almeno due mesi.

              Devo riuscire a combinare in modo fantasioso i pochi ingredienti a disposizione altrimenti vado fuori di senno… Ho deciso di prenderla in modo positivo e come una sfida… Vediamo che succede!

              Ecco i soli alimenti a disposizione:

              • Patate
              • Riso
              • Pasta
              • Pane (e devo stare attenta ai lieviti liofilizzati)
              • Lattuga
              • Radicchio
              • Bietole
              • Zucchine
              • Carote
              • Mela
              • Pera

              Fine dei giochi! 😧

              Ho iniziato stasera con la ricetta degli spaghetti con zucchine. È una ricetta semplice da preparare; per tagliare le zucchine a forma di spaghetti ho usato una specie di clessidra che si trova in un qualsiasi negozio di casalinghi e costa pochi euro. 

              Sotto nella sezione CONSIGLI trovate tutte le varianti meno light e più saporite.

              Gli spaghetti con zucchine light non contengono lattosio e son adatti a noi intolleranti al lattosio. Nella versione light non dovrebbero contenere istamina (o molto poca)… Quindi spero di riuscire a dormire stanotte.

              Ecco la ricetta!

              INGREDIENTI:

              • 1 zucchina media
              • 80 gr di spaghetti
              • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
              • Sale fino q.b.

                PREPARAZIONE:

                Mettere l’acqua a bollire per cucinare la pasta.

                Lavare bene la zucchina, privarla delle due estremità e tagliarla tipo spaghetti con la “clessidra” che vi ho indicato in precedenza.

                Farle saltare in padella con 2 cucchiai di olio extravergine di oliva e un po’ di sale fino.

                Buttare gli spaghetti nell’acqua bollente e scolarli al dente.

                Saltare gli spaghetti con le zucchine e servire caldi.

                Buon appetito! 😊

                CONSIGLI:

                Io ho l’istamina alta e devo stare a dieta per un po’, ma non è detto che dobbiate farlo voi!

                Formaggio grattugiato: potete aggingerlo a fine : si fanno sbollentare e si aggiungono quasi a fine cottura delle zucchine.

                 Gamberetti: si fanno sbollentare e si aggiungono a fine cottura delle zucchine.

                Aglio: quando soffriggete le zucchine potete aggiungere uno spicco di aglio (che va tolto prima di saltare la pasta).

                Spezie: potendo io avrei aggiunto curcuma o zafferano, peperoncino o pepe nero… E anche una foglia di mentuccia selvatica che con le zucchine ci sta sempre bene (me lo ha insegnato una signora marocchina).

                Questa è la versione degli spaghetti con zucchine, curcuma e pepe nero. Molto simile. Cucinare le zucchine in una padella antiaderente con poco sale, un po’ d’acqua e un cucchiaio di curcuma. Scolare gli spaghetti al dente e farli saltare insieme alle zucchine. A fuoco spento aggiungere un cucchiaio di olio extravergine di oliva e di grana padano grattugiato a lunga stagionatura.

                Casarecce con i broccoli

                Casarecce con i broccoli…

                Una delle cose più buone dell’inverno son proprio i broccoli. Ricchissimi di vitamina C e versatili da cucinare… Mi piacciono molto (anche più dei cavoli), soprattutto nei passati di verdura o per condire la pasta.

                Ho preparato le casarecce con i broccoli in versione più leggera ma in fondo alla pagina trovate la versione più completa e le varianti.

                Le casarecce con i broccoli contengono solo tracce di lattosio, quindi possono essere mangiate tranquillamente da noi intolleranti al lattosio.

                Ecco la ricetta! 😊

                INGREDIENTI:

                • 1 bel mazzo di broccoli freschi
                • 80 gr di pasta tipo caserecce
                • 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva
                • 1 cucchiaio di parmigiano reggiano grattugiato a lunga stagionatura (eventuale)
                • Sale q.b.

                  PREPARAZIONE:

                  Lavare bene i broccoli, tagliarli a pezzetti e lessarli in acqua salata.

                  Scolare i broccoli e, nella loro acqua di cottura, far cuocere le caserecce.

                  Scolare le caserecce al dente e condirle con i broccoli, l’olio extravergine di oliva e un cucchiaio di parmigiano reggiano grattugiato a lunga stagionatura.

                  Servire caldo.

                  CONSIGLI:

                  Versione completa: potete saltare i broccoli in padella con un po’ di olio extravergine di oliva e condirli con abbondante formaggio grattugiato e peperoncino. Oppure mia mamma aggiunge anche le alici sott’olio. Io con istamina alta non posso mangiare nessuna delle due versioni, purtroppo.

                  Crema di broccoli: si possono frullare i broccoli con le noci e ricotta a ridotto contenuto di lattosio e aggiungendo un po’ di 1 cucchiaio di parmigiano reggiano grattugiato a lunga stagionatura.

                  Pesto con i broccoli: frullare i broccoli con olio extravergine d’oliva, noci e 1 cucchiaio di parmigiano reggiano grattugiato a lunga stagionatura.

                  Lasagne al forno con peperoni

                  Lasagne al forno con peperoni…
                  Era da un po’ che pensavo di farle. Ho una cassetta piena di peperoni del mio orto, avevo già preparato la pasta all’uovo per le tagliatelle e allora mi don detta… Gaviné è domenica, mica la dieta si può iniziare di domenica no? E allora facciamoci venire qualche idea sfiziosa per il pranzo e per una volta non guardiamo le calorie! 🙂

                  Per preparare le lasagne al forno con peperoni ho utilizzato il burro chiarificato (contiene lattosio sono in tracce infinitesimali), il latte di riso e il parmigiano reggiano stagionato oltre i 36 mesi (lattosio in tracce); direi che questa ricetta è adatta a noi intolleranti al lattosio. 😉

                  Eccola qua!

                   

                  INGREDIENTI:

                  • pasta all’uovo
                  • peperoni
                  • latte di riso
                  • burro chiarificato
                  • pepe nero q.b.
                  • farina 00
                  • parmigiano reggiano stagionato 36 mesi grattugiato
                  • olio extravergine di oliva
                  • sale q.b.

                   

                  PREPARAZIONE:

                  wp-1473678247618.jpg

                  Iniziamo dai peperoni. Tagliarli in due, levare la parte bianca con i semi, lavarli accuratamente, tagliarli a julienne e poi adagiarli in una teglia foderata con carta da forno. Aggiungere olio extravergine di oliva, regolare di sale e far cuocere per circa 20 minuti o mezzora a 180°C con forno statico (dipende dal vostro forno).

                   

                   

                  wp-1473678246598.jpg

                  Nel frattempo prepariamo la nostra salsa. (Non la chiamo besciamella perché ho variato gli ingredienti). In una pentola antiaderente far sciogliere il burro chiarificato, aggiungere la farina 00 e mescolare bene. Aggiungere il sale e, a poco a poco, anche il latte di riso continuando a mescolare. Aggiungere il pepe nero a piacere e continuare a mescolare. Quando la salsa inizia a bollire si addensa. Spegnere il fuoco e lasciar raffreddare.

                   

                   

                  wp-1473678247572.jpg

                  In una pentola capiente far bollire l’acqua salata e cuocere molto brevemente la pasta all’uovo (un minuto al massimo). Scolare ed adagiare in un vassoio con un tovagliolo da cucina. Far raffreddare la pasta. Stiamo attenti a non sovrapporre le sfoglie mi raccomando!

                   

                   

                  wp-1473678247893.jpg

                  Ora non ci resta che comporre il nostro piatto. In una pirofila mettere uno tratto abbondante di salsa, poi coprire con parmigiano reggiano grattugiato (per il fondo) e poi aggiungere le lasagne, i  peperoni e di nuovo il parmigiano grattugiato. Continuare a sistemare gli strati sino alla fine degli ingredienti e infornare a 180°C con forno statico per circa mezzora o sino a quando la superficie non è ben dorata.

                   

                   

                  wp-1473678246613.jpg

                  Ed eccole qua! 🙂

                   

                   

                  CONSIGLI:

                  • Burro chiarificato: io lo preferisco perché ha pochissimo lattosio. Potete usare anche la margarina (io però non la digerisco e mi lascia un retrogusto amaro) oppure l’olio exravergine di oliva.
                  • Salsa bechamel di Gavinedda: ho cambiato un po’ la ricetta. Ho utilizzato il latte di riso (totalmente senza lattosio) che ha un gusto più dolciastro. Non mi sembrava necessario usare la noce moscata e addolcire ancora la salsa, quindi ho optato per il pepe nero al posto della noce moscata. Potete utilizzare anche il latte a ridotto contenuto di lattosio (lo utilizzo pure io ma ieri era domenica e i negozi erano chiusi) o quelli di soia (a me non piace) o di avena (meno dolce e più denso di quello di riso).
                  • Pepe nero: come ho già scritto, l’ho utilizzato al posto della noce moscata perchè il latte di riso era abbastanza dolce. Potete preparare la besciamella classica con la noce moscata anche se, a parer mio, con le lasagne in bianco, il tocco piccante del pepe nero ci sta meglio.
                  • Dosi degli ingredienti: qua vi devo chiedere immensamente scusa. Preparo la bechamel da quando son bambina e (purtroppo) faccio tutto “ad occhio”. Mi riprometto la prossima volta di pesare gli ingredienti e scrivere le dosi.

                   

                  Pasta gamberi, zucchine e zafferano

                  Pasta gamberi e zucchine…
                  Un grande classico dei piatti estivi… E devo confessare che a me piace tantissimo. 🙂
                  Lo trovo sfizioso, saporito e leggero ed è completamente senza lattosio, quindi molto adatto per noi intolleranti. 😉

                  Io l’ho preparata ieri per una cara mia amica e sua famiglia, nostri ospiti a cena e vi dico che era davvero buona..
                  Dai provateci anche voi! 🙂 🙂 🙂

                  Ecco la ricetta della pasta gamberi, zucchine e zafferano versione Gavinedda!

                   

                  INGREDIENTI:
                  (per 4 persone)

                  • 1/2 kg di fusilli o altra pasta a piacere
                  • 3 zucchine medie
                  • 20 gamberoni freschi
                  • 1 spicchio d’aglio
                  • 1 bustina di zafferano
                  • 1/2 bicchiere di rum
                  • 1 mazzetto di basilico fresco
                  • peperoncino q.b.
                  • olio extravergine di oliva q.b.
                  • sale fino q.b.

                   

                  PREPARAZIONE:

                  wp-1470740872294.jpg

                  Lavare vene le zucchine, tagliarle a metà e poi a rondelle dello spessore di circa 1/2 cm. Mettere a cuocere in una padella antiaderente con l’olio extravergine di oliva e il mazzetto di basilico fresco. Quando iniziano a cuocere e si abbassano, aggiungere il sale e continuare la cottura, mescolando ogni tanto. Se si asciugano troppo, aggiungere un goccio di acqua e tappare. Ricordatevi che le zucchine vanno poi aggiunte ai gamberi, quindi non cucinatele troppo, altrimenti poi di sciolgono! Una cottura al dente va più che bene! 😉

                   

                   

                  wp-1470740872344.jpg wp-1470740872288.jpg

                  Nel frattempo, lavare bene i gamberi e separare le teste dalle code (che io ho ulteriormente diviso in due parti).

                   

                   

                  wp-1470740872309.jpg

                  In una padella più grande (servirà anche per far saltare la pasta) mettere l’olio extravergine di oliva, lo spicchio d’aglio tagliato a metà (che poi io tolgo prima che si sciolga) e quando ha iniziato a soffriggere, aggiungere le teste e le code dei gamberi e rosolare per bene.
                  Quando son ben rosolati, aggiungere il rum e continuare a mescolare.
                  Nel frattempo, ricordiamoci di mettere a bollire l’acqua per la pasta! 😉

                   

                   

                  wp-1470740872341.jpg

                  Togliere il basilico e unire le zucchine ai gamberi. Aggiungere lo zafferano, il peperoncino e un po’ d’acqua. Finire di cucinare con la pentola tappata. Scolare la pasta e farla saltare nella padella con i gamberi e le zucchine.

                  Buon appetito! 🙂

                   

                   

                  CONSIGLI:

                  • rum: io ho messo il rum perché mi piace molto il sapore delicato. Potete sostituirlo con il brandy. Qualcuno preferisce il vino bianco, ma io per i gamberi non lo uso mai perché trovo il suo sapore troppo dolce, soprattutto quando utilizzo le zucchine.
                  • zucchine: ottime e molto estive. E’ uno degli ortaggi che preferisco e che uso tanto in cucina. Se vi va di preparare qualcosa di diverso, potete sostituirle con gli asparagi selvatici che vanno soffritti e poi aggiunti. Anche questa versione non è male e il contrasto tra gamberi e asparagi mi piace molto. Ricordatevi solo di non esagerare troppo con la quantità di asparagi perché potreste coprire troppo il gusto dei gamberi e la pasta risulterebbe un po’ amara.

                   

                   

                  Pasta alle zucchine e pepe nero

                  Questo piatto mi ricorda l’estate…
                  Un giorno d’agosto, di ritorno dalla spiaggia vengo assalita da una fame devastante… Una di quelle situazioni dove vi mangereste qualsiasi cosa vi trovate davanti, avete presente? Si si lo so cosa mi direte… E’ estate, bisogna mangiare leggeri e bere tanta acqua… Ok, avete ragione ma ogni tanto bisogna sgarrare no?  😉
                  Comunque… Arrivo a casa e apro il frigo (per mia fortuna semivuoto!  😆 ) e cosa trovo? Un hamburger da consumare e una montagna di zucchine! Ed ecco la mia idea di pasta alle zucchine ipercalorica!  😉

                  Come sempre ho utilizzato ingredienti a lattosio zero… Quindi chi è intollerante al lattosio come me, può cucinare e mangiare questo primo piatto senza problemi!  😉

                  INGREDIENTI:

                  • 1 zucchina
                  • 1 hamburger
                  • Olio evo
                  • Pepe nero qb
                  • Sale qb
                  • Penne rigate (o qualsiasi tipo di pasta preferite)
                  • Parmigiano grattugiato (sopra i 36 mesi e quindi senza lattosio)

                   

                   


                  PREPARAZIONE:


                  Tagliare la zucchina a rondelle e farla soffriggere con un po di olio evo. Aggiungere sale q.b. e poi sbriciolare un hamburger e farlo cuocere insieme alla zucchina. Nel frattempo mettere a bollire l’acqua e cuocere le penne rigate. Quando la pasta è cotta, va fatta saltare in padella con le zucchine e la carne macinata aggiungendo parmigiano grattugiato, pepe nero e servire.

                  Pasta frolla

                  20140909_21025214118431675611

                  Ecco a voi la ricetta di mia mamma per la preparazione di una buonissima pasta frolla!
                  Io di solito la utilizzo per la preparazione di crostate che poi guarnisco con marmellate (la mia preferita resta quella preparata con le mele cotogne rigorosamente bio) o con frutta fresca.

                  Provatela anche voi! E’ davvero ottima! 😉

                  INGREDIENTI:

                  • 500 gr di farina
                  • 200 gr di burro senza lattosio (o margarina)
                  • 250 gr di zucchero
                  • scorza di un limone grattugiata
                  • 2 uova
                  • 1/2 bustina di lievito per dolci Bertolini
                  • 1 pizzico di sale

                   

                  PREPARAZIONE:

                  20140909_195736

                  In un tegame dovete setacciare la farina in modo da eliminare i grumi, aggiungere le uova e miscelare con un cucchiaio.

                   

                   

                  20140909_200602

                  Ora aggiungete il burro fuso e lavorate la pasta il MENO POSSIBILE!!! Il segreto della frolla è tutto qua! Dovete semplicemente miscelare gli ingredienti e “creare” la pasta ma mi raccomando, lavoratela il minimo indispensabile!

                   

                  20140909_201421

                  Prendere dei piccoli pezzi di pasta e stenderli nella teglia precedentemente imburrata e ricoperta con carta da forno (qua trovate come imburrare la vostra teglia). Modellate la pasta con le mani e rendetela omogenea, soprattutto in altezza! 🙂
                  A questo punto potete farcirla come più vi piace!

                  Buon divertimento!!! 🙂

                   

                  CONSIGLI:

                  • lo ripeto ancora… Lavorate la pasta il meno possibile!
                  • Idee per guarnirla: con marmellata di tutti i tipi; con crema e frutta fresca di stagione; con frutta fresca di stagione fatta sciroppare (a breve pubblico la mia ricetta della crostata di more! 😉 ottima!!!

                  Pasticcio di pasta con besciamella, bietole e noci

                  Oggi è una giornata un po’ “X”. E’ iniziata l’estate, fa caldissimo e ho una voglia matta di scappare al mare ma… Invece dovrò passare una giornata da desperate housewife. Ufffaaaaa!!! :'(

                  Ho deciso di prenderla con filosofia, ho liberato la mente da pensieri di lavoro, cose da terminare cercando di dimenticare vicissitudini amorose e private non proprio avvincenti e lineari (tanto per cambiare 🙁 ) e mi son trasformata in una casalinga. Mentre cercavo di far sparire la montagna “imbarazzante” di biancheria accumulata durante la settimana, mi son posta la domanda che si fanno tutte le casalinghe dalle nove del mattino in poi… “COSA PREPARO A PRANZO???”.
                  Di solito non programmo pranzi o cene (almeno che non abbia ospiti ovviamente 😉 ), apro il frigo e mi organizzo in base a quello che c’è.. Oggi visto che son a casa ho deciso di pianificare il pranzo. Ed ecco qua il risultato. Devo dire che ‘sta ricetta mi è piaciuta davvero tanto… Spero piaccia anche a voi!

                  Buona preparazione!!! 😉

                   

                  INGREDIENTI:
                  (per 2 persone)

                  1. un mazzo medio di bietole
                  2. 7 – 8 noci (o pinoli)
                  3. 160 gr di pasta tipo “mezze maniche” o del tipo che preferite
                  4. 100gr di farina (per la besciamella)
                  5. 100gr di margarina o burro senza lattosio (per la besciamella)
                  6. 400 ml circa di latte senza lattosio (per la besciamella)
                  7. pepe nero q.b. (per la besciamella)
                  8. Lodigrana senza lattosio in scaglie (o grattugiato)
                  9. sale q.b.

                   

                  PREPARAZIONE:

                  20140628_12430120140628_124623

                  Lavare bene il mazzo di bietole e metterlo a bollire con acqua e sale.

                   

                   

                  20140628_12522220140628_130009

                  Ora dobbiamo preparare le noci. Tagliare il guscio ed estrarre il frutto, facendo molta attenzione a non lasciare in mezzo dei pezzi del guscio che risulta essere davvero duro.

                   

                   

                  20140628_130810

                  Quando le bietole sono cotte, scolarle, metterle nel bicchiere del frullatore ad immersione, aggiungere le noci e frullare per bene. Ricordatevi di non buttare l’acqua di cottura delle bietole che servirà per cucinare la pasta.

                   

                   

                  20140628_13153620140628_131611

                  Bene! Ora prepariamo la “besciamella” o meglio la salsa. Ho stravolto la ricetta originale della besciamella aromatizzandola al pepe nero e non con la noce moscata. Le bietole sono dolci di per sé, quindi cercavo una spezia più decisa e meno dolce che staccasse come gusto e desse un sapore più deciso; in questi casi il pepe nero è perfetto! Fatte sciogliere la margarina e aggiungete la farina e un pizzico di sale.

                   

                   

                  20140628_13195420140628_132021

                  Mescolate bene e poi aggiungete il latte e il pepe nero. Fatte assorbire il latte e cucinare la besciamella sino a quando non ha una consistenza cremosa.

                   

                   

                  20140628_132229

                  Ecco qua la besciamella pronta!!! 🙂
                  Ora non dimenticate di buttare la pasta! Io di solito la scolo circa 2 o 3 minuti prima del tempo consigliato nella confezione, in modo che una volta messa in forno non risulti troppo cotta, stile pappetta! Che orrore!

                   

                   

                  20140628_13243020140628_132824

                  Aggiungete le bietole e noci frullate e girate bene finché il composto non risulta omogeneo.

                   

                   

                  20140628_133244

                  Nel frattempo ho tagliato la grana senza lattosio a scagliette. Ho fatto così perché dovevo consumare il formaggio. Voi, se lo preferite, potete usare direttamente la grana senza lattosio grattugiata. Molto più veloce! 😉

                   

                   

                  20140628_13335920140628_133435

                  Ora non ci resta che scolare la pasta, versarla sulla nostra salsa, aggiungere la grana senza lattosio (ricordatevi di tenere una parte delle scaglie per guarnire il piatto) e mescolare bene.

                   

                   

                  20140628_134502

                  Versare il composto dentro una pirofila da forno, guarnire con la restante grana senza lattosio a scaglie, aggiungere delle noci di margarina e infornare a 180° con forno ventilato per circa 20 minuti o sino a quando non si è formata la crosta dorata.

                   

                   

                  20140628_140338

                  Ecco qua!!! Pronto per esser portato in tavola! Buon appetito! 🙂

                   

                  CONSIGLI:

                  1. Ho utilizzato le noci perché mi piace molto il loro sapore; le uso anche per fare il pesto. Son buonissime e ho un albero di noci in giardino! Meglio di così! Però potete sostituirle tranquillamente con i pinoli.
                  2. Ho usato la grana senza lattosio in scaglie perchè avevo del formaggio da consumare; potete usare il formaggio grattugiato per impasto e le scaglie per guarnire il piatto.
                  3. La margarina si può sostituire col burro senza lattosio o per chi non ha intolleranza al lattosio anche col burro “normale”.
                  4. Ho scelto le mezze maniche per la loro forma; nei timballi e nei pasticci di pasta secondo me sono le migliori! La salsa penetra bene e non si creano dei “vuoti” all’interno. Ovviamente potete utilizzare qualsiasi formato di pasta che vi trovate sotto mano! 😉

                   

                   

                   

                   

                  Fusilli con crema peperoni, zafferano e Philadelphia

                  20140506_210012

                   

                  Ieri, dopo una lunghissima giornata di lavoro, commissioni e palestra… Son arrivata a casa distrutta!!! Erano quasi le 20.30 e non sapevo cosa mangiare a cena! 🙁 Non avevo voglia di fare cose elaborate, bensì di una ricetta gustosa, semplice e soprattutto veloce da preparare! 😉

                  Ho aperto il frigo e ho trovato un peperone rosso. Allora ho pensato ad una variante davvero meno light della mia ricetta Fusilli crema di zucchine e Philadelphia. 😉

                  Eccola qua!

                   

                  INGREDIENTI:

                  1. 1 peperone rosso bello grande
                  2. 1/4 di cipolla tritata
                  3. 200 gr di fusilli
                  4. 1 bustina di zafferano
                  5. formaggio Philadelphia senza lattosio
                  6. Formaggio grana Bella Lodi senza lattosio
                  7. olio extravergine d’oliva
                  8. sale q.b.
                  9. pepe nero q.b.

                   

                  PREPARAZIONE:

                  Tagliata il peperone a julienne, aggiungete un po’ di sale e mettetelo a cucinare nel microonde per circa 7 – 10 minuti (almeno nel mio i tempi son questi! 😉 )

                  20140506_203422

                   

                   

                  Mettete l’acqua a bollire per cucinare la pasta. Ora tagliate la cipolla molto sottile e mettetela in una padella con dell’olio d’oliva. Iniziate a farla soffriggere e quando sarà dorata a puntino, aggiungete i peperoni che nel frattempo saranno cotti. Fatte rosolare il tutto aggiustando di sale e pepe. Poi aggiungete lo zafferano e continuate a girare. Nel frattempo, visto che l’acqua avrà già iniziato a bollire, ricordatevi di cucinare i fusilli! 😀

                  20140506_203726

                   

                  Quando il peperone è pronto, potete frullarlo con un robot da cucina o un frullatore ad immersione (ve lo consiglio perché più comodo e meno fastidioso da lavare! 😉 )

                  20140506_204346

                   

                  Ora rimettete il peperone frullato nella padella e aggiungete il Philadelphia senza lattosio, mescolando fin quanto non ottenete una cremina.

                  20140506_204727 20140506_205111

                   

                  Scolate i fusilli e buttateli sulla padella sopra la cremina, accendete la padella a fuoco basso e continuate a mescolare. Infine aggiungete la grana senza lattosio, ultima girata “et voilà” nel giro di un quarto d’ora o venti minuti al massimo, la cena è servita. 🙂 🙂 🙂

                  20140506_210012

                   

                   

                  CONSIGLI:

                  1. per chi la preferisce, ho già pubblicato la versione light di questa ricetta; fusilli crema di zucchine e Philadelphia