Archivio Tag: tonno

Polpette tonno e zucchine

Polpette tonno e zucchine…

La mia dieta procede bene. Son molto contenta e ho voglia di sperimentare nuove ricette. Peccato per il caldo che non mi permetta di accendere il forno.

Ieri per cena avevo a disposizione il pesce e di nuovo il frigo pieno di zucchine. Ho scongelato un trancio di tonno e, utilizzando anche delle zucchine, ho preparato delle polpette. Ho aggiunto solo pochissimo aglio, prezzemolo e per legare del pangrattato.

La zucchina l’ho grattugiata (togliendo la parte interna con i semi) e poi strizzata dentro un canovaccio di cotone così ho utilizzato meno pangrattato e le polpette son rimaste belle morbide.

Questa ricetta non contiene latticini quindi è adatta agli intolleranti al lattosio. Possiamo mangiare le polpette tonno e zucchine senza problemi! ?

INGREDIENTI:

  • 120 gr di tonno fresco
  • 100 gr di polpa di zucchina tritata e strizzata
  • 50 gr di pangrattato
  • 1/3 spicchio d’aglio
  • 1 rametto di prezzemolo fresco
  • Sale fino q.b.
  • Pepe nero q.b.

PREPARAZIONE:

Lavare la zucchina, tagliare in 4 pezzi nel senso della lunghezza e togliere la parte centrale dove ci son i semi. Grattugiare e mettere la polpa in un canovaccio da cucina in cotone. Strizzare per far perdere l’acqua in eccesso e pesare 100 gr.

Sbucciare e lavare lo spicchio d’aglio. Tagliarlo in due per togliere la parte interna e poi metterne da parte 1/3. Lavare e asciugare il prezzemolo fresco. Tritare aglio e prezzemolo con l’aiuto di una mezzaluna. Sempre con la mezzaluna, tritare il trancio di tonno e metterlo in un recipiente. Aggiungere la polpa di zucchina tritata e e il trito di aglio e prezzemolo. Mettere il sale fino e il pepe nero e mescolare. Aggiungere il pangrattato e mescolare bene.

Suddividere l’impasto in circa 12 – 14 pezzettini e dargli la forma tonda delle polpette.

CONSIGLI:

Cucinare in padella con poco olio o in microonde con il crisp oppure friggere in abbondante olio. Io stavolta mi son tenuta leggera e le ho cotte col metodo della vasocottura aggiungendo pochissimo olio.

Casarecce con sugo di tonno

Casarecce con sugo di tonno…

E continua il mio amore con Mister Tonno. Questo è già il secondo appuntamento e devo dire che anche stavolta ha superato le mie aspettative. No, non è un uomo belloccio e poco sveglio ma è proprio lui! Il tonno! Quel pesce buonissimo che ho trovato ieri in pescheria. L’ho cotto in modo semplice, bollito in acqua salata e poi condito con olio extravergine di oliva aromatizzato con aceto balsamico, aglio, prezzemolo e pepe nero. Trovate qua la ricetta del tonno a modo mio (l’ho chiamato così perché non sapevo come chiamarlo). Ho messo da parte un pezzetto di tonno già cotto e oggi a pranzo ho preparato un sughetto veloce per la pasta. E devo dire che mi è piaciuto davvero tanto. Solo tonno fresco, pomodori a pezzetti, capperi e origano fresco (altro souvenir portato dalla mia mini – vacanza). Buonissimo e completamente senza lattosio, quindi adatto per noi intolleranti e per chi sta facendo la disintossicazione (da lattosio).

E ora ecco la ricetta! ?

INGREDIENTI:

  • 70 gr di caserecce o altra pasta
  • 1 pezzetto di tonno fresco leggermente sbollentato
  • 5 pomodori medi maturi
  • Capperi q.b.
  • Origano fresco q.b.
  • Olio extravergine di oliva q.b.
  • Sale fino q.b.
  • Peperoncino q.b.

PREPARAZIONE:

Mettere a bollire l’acqua per cucinare la pasta. Aggiungere del sale fino.

Lavare e tagliare i pomodori a pezzetti e adagiarli in un tegame capiente. Aggiungere il tonno tagliato a pezzetti, i capperi, l’origano fresco, il sale fino, il peperoncino e l’olio extravergine di oliva. Mescolare bene e cucinare a fiamma media.

Cuocere le caserecce e scolarle al dente. Far saltare la pasta insieme al sughetto di tonno e servire caldo.

CONSIGLI:

  • Tonno: ovviamente io ho utilizzato il tonno fresco che è molto più buono ma se non lo avete a disposizione o non avete tempo, potete utilizzare quello in scatola. Vi consiglio quello al naturale o di far scolare completamente l’olio da quello sott’olio.
  • Origano: se non lo avete fresco, va bene anche quello secco.

Tonno a modo mio

Tonno a modo mio…

Ho chiamato questa ricetta così semplicemente perché non sapevo come chiamarla. ???

Oggi è stata una giornata spensierata di giri e di relax e per caso son passata davanti ad una pescheria. Secondo voi potevo passare dritta??? Ma certo che no! Dovevo entrare a curiosare… Non vi dico la mia felicità! Come al solito ho fatto la figura di una bambina in un negozio di caramelle. E lo so che non è proprio normale ma le pescherie e le librerie mi fanno dell’effetto! Anche i negozi di casalinghi e quelli che vendono scarpe e borse in effetti… Vabbé meglio non parlarne! ???

Comunque… Dicevo che ho messo il naso dentro la pescheria e c’era lui che mi aspettava! ??? Era un segno del destino! Nientepopodimenoche… Mister tonno! Come potevo lasciarlo lì??? E infatti ne ho preso un paio di tranci. Purtroppo devo stare attenta con istamina e il tonno ne ha davvero tanta… Altrimenti ne avrei preso di più… Sigh! La ragazza che me lo ha venduto mi ha anche suggerito il modo di cucinarlo e ha, almeno il parte, contribuito a creare questa ricetta.

Il tonno a modo mio è una ricettina veloce veloce ma molto buona. Un modo diverso per cucinare il tonno. È completamente senza lattosio, quindi adatta agli intolleranti al lattosio e a chi è in disintossicazione. ?

E ora ecco la ricetta!

INGREDIENTI:

  • 1 trancio di tonno fresco
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 – 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1 cucchiaino di aceto balsamico
  • 1 rametto di prezzemolo
  • Pepe nero q.b.
  • Sale fino q.b.

PREPARAZIONE:

In una ciotola mettere l’olio extravergine di oliva, l’aceto balsamico, lo spicchio d’aglio (sbucciato, lavato, tagliato a metà e privato della parte centrale), il pepe nero, il prezzemolo (lavato e tagliato a pezzetti piccoli), un pizzico di sale fino e mescolate bene.

In una pentola piena d’acqua salata che bolle, cuocere il trancio di tonno per circa 5 – 10 minuti (dipende dallo spessore del trancio). La ragazza mi ha spiegato “finché il trancio di tonno inizia a diventare grigio“.

Scolare il tonno, condire con la salsetta e servire caldo.

CONSIGLI:

  • Aglio: nella ricetta originale uno spicchio d’aglio va messo pure a bollire insieme al tonno. A me l’aglio non piace particolarmente quindi non l’ho messo.
  • Tonno: la ragazza che mi ha venduto il pesce mi ha suggerito di mettere da parte un pezzetto di tonno bollito e preparare un sughetto veloce con pomodori e capperi. Domani lo provo e vi dirò com’è!
  • Prezzemolo: io l’ho tritato e aggiunto all’olio extravergine d’oliva per automatizzare il tutto. In effetti (soprattutto a livello visivo) era meglio tritato e aggiunto sopra. Solo che ieri ero reduce dalla palestra e con una fame assurda… Ho fatto tutto di corsa e non ci ho pensato.
  • Olio aromatizzato: se si riesce a prepararlo qualche ora prima, il tonno a modo mio verrà ancora più saporito.