Archivio Tag: pomodori

Focaccia barese

L’idea della focaccia barese (alla mia maniera) mi è venuta ieri… Volevo qualcosa di diverso da portare dietro per la pausa pranzo… E volevo vedere come cucinava pizze e focacce il crisp del mio microonde… Allora tornata a casa ho acceso la macchina del pane e, una volta impastato il tutto, mi son divertita a decorare la focaccia e l’ho cucinata per soli dieci minuti nel microonde con funzione crisp. Vi devo confessare che all’inizio ero molto scettica ma mi son dovuta ricredere… La focaccia barese era morbida all’interno​ e bella croccante e ben cotta all’esterno, soprattutto sotto. D’ora in poi utilizzerò più spesso il crisp! Mi ha convinta! 😉
Sotto vi lascio la ricetta con i due impasti per la pizza/focaccia. Io stavolta ho usato quello con la farina integrale ma voi potete scegliere quello che preferite. All’interno delle ricette trovate il latte a ridotto contenuto di lattosio; è uno dei pochi casi (insieme alla besciamella) dove io lo utilizzo; la focaccia barese (ma anche la pizza in generale) viene più morbida e saporita. Purtroppo non ho trovato nessuna bevanda vegetale che lo sostituisca. La ricetta va benissimo per chi, intollerante al lattosio, tollera i prodotti delattosati. Se non li tollerate o siete in disintossicazione, potete sostituire il latte con l’acqua. 😉

Ecco la ricetta! 😉

INGREDIENTI:

(per due focacce da circa 30 cm di diametro)

    PREPARAZIONE:

    Preparare l’impasto per la focaccia a barese seguendo le istruzioni di una delle due ricette che ho postato tra gli ingredienti. Io di solito uso la macchina per il pane che impasta e fa lievitare, quindi dopo un’ora e mezza ho l’impasto già pronto. Se impastate a mano, lasciate lievitare  in un luogo caldo per almeno due ore o sino a che l’impasto non raddoppia. Va bene anche mettere l’impasto dentro il forno con la lampadina accesa.

    Mettere un po’ di olio extravergine di oliva in una teglia e aggiungere l’impasto stendendolo dentro la teglia. L’impasto dovrebbe essere bello elastico. Aggiungere il sale fino, altro olio extravergine di oliva, un po’ d’acqua tiepida e pressare la superficie della focaccia con i polpastrelli. Decorare con l’origano, le olive verdi e i pomodori ciliegia tagliati ambedue a metà. Lasciare lievitare per un’altra oretta e poi infornare in forno ben caldo o, come ho fatto io stavolta, nel microonde con la funzione crisp per circa 10-12 minuti (dipende dal forno, controllate le istruzioni). 😉

    Eccola qua! 😊

    CONSIGLI:

    Cottura: state attenti alla cottura! Controllate sempre bene il fondo della focaccia per vedere se è cotta bene! Questo è molto importante. 😉

    Olive: io ho utilizzato quelle nostre di casa. Però se le comprate, prendetele già denocciolate. Vi sfrancate un po’ di fatica! 😉

    Polenta con ragù di salsiccia

    wpid-20150104_140223.jpg

    Ecco i giorni della merla e puntuale come sempre è arrivata la neve!  🙂
    Mi piace quando nevica… Il colore bianco che illumina il paesaggio… Quel silenzio magico che regna intorno… L’espressione di candida meraviglia dei bambini e anche di noi grandi, che per un attimo ci dimentichiamo degli alti e bassi delle nostre vite e torniamo ad esser piccini… Lo trovo molto bello e romantico!  🙂

    E qual è il piatto da neve per antonomasia??? POLENTA!  😀
    Mi piace tantissimo ed è uno di quei piatti che da intollerante al lattosio posso mangiare a sazietà! Nessun latticino presente! Solo farina di mais e un ottimo ragù preparato con la salsiccia fresca. Il formaggio che ho utilizzato è rigorosamente senza lattosio; dell’ottimo parmigiano stagionato!  😉

    Ecco la mia ricetta!  ➡

     

     

    INGREDIENTI:

    wpid-20150104_112530.jpg

    • 1 confezione di farina di mais per polenta (io uso la Valsugana, precotta e senza lattosio)
    • 1 salsiccia di maiale di grandezza media
    • 1 kg circa di pomodori pelati
    • olio extravergine di oliva
    • burro senza lattosio (per guarnire)
    • alloro
    • sale

     

     

     

    PREPARAZIONE:

    wpid-20150104_120559.jpg

    Iniziamo dalla salsa al pomodoro. Dobbiamo tagliare la salsiccia a tocchetti e metterla a soffriggere in una padella con del buonissimo olio extravergine di oliva. Io utilizzo una salsiccia che è molto saporita e al suo interno ha già un po’ di vino bianco; non necessita dunque di nessun’altra aggiunta.

     

     

     

    wpid-20150104_121217.jpg

    Quando la salsiccia è ben soffritta, bisogna aggiungere i pomodori pelati già frullati e mescolare. Aggiungere l’alloro e aggiustare di sale (la quantità di sale dipende dal tipo di salsiccia che avete utilizzato; state attenti a non esagerare!). Portare la salsa di pomodoro ad ebollizione e successivamente lasciare cucinare a fuoco medio-basso per circa 15 – 20 minuti.

     

     

     

    wpid-20150104_122421.jpg wpid-20150104_123318.jpg

    Ora prepariamo la nostra polenta.
    Dobbiamo portare ad ebollizione 1,5 l di acqua con un cucchiaio di sale, versare a pioggia la farina di mais e cuocere per circa 8 minuti girando sempre nello stesso verso.

     

     

     

    wpid-20150104_124018.jpg wpid-20150104_124314.jpg

    Passati gli 8 minuti la nostra polenta è cotta. Ora bisogna stenderla in un tagliere da cucina di legno formando un rettangolo dello spessore di circa 2 cm e lasciarla raffreddare.

     

     

     

     

    wpid-20150104_131150.jpg wpid-20150104_131402.jpg

    Ora non ci resta che confezionare la polenta. Sul fondo di una teglia da forno mettere la salsa di pomodoro e una bella manciata di parmigiano senza lattosio. Poi uno strato di polenta tagliata a quadretti, coprire con salsa di pomodoro, formaggio e nuovamente uno strato di polenta. Completare con salsa di pomodoro e formaggio.

     

     

     

    wpid-20150104_131928.jpg

    Aggiungere delle noci di burro senza lattosio e infornare a 180 – 200 ° per circa 20 minuti o finché non si sarà formata la crosticina dorata.

     

     

     

    wpid-20150104_140223.jpg

    Ed eccola qua!  🙂
    Buon appetito!   😉

     

     

     

    CONSIGLI:

    • se preferite la polenta più morbida o più dura, allora dovete aumentare o diminuire i tempi di cottura;
    • mi ispira pure la versione polenta con besciamella, funghi trifolati e parmigiano; prima o poi la proverò!  😉

    Coccinelle – Antipasto

    antipasto coccinelle

    Questo antipasto è molto carino da servire in tavola e vi assicuro che la sua preparazione è davvero facile! 😉

     

    INGREDIENTI:

    • crostini di pane o fette di pan carré abbrustolite
    • prosciutto crudo tagliato a fette molto sottili
    • formaggio Emmentaler o Bela Badia senza lattosio
    • pomodorini ciliegina
    • olive nere meglio se già denocciolate
    • foglie di insalata verde
    • olio extravergine di oliva
    • origano
    • sale q.b.
    • peperoncino a piacere

     

    PREPARAZIONE:

    Lavare l’insalata e mettere le foglie a scolare in modo che perdano più acqua possibile. Se utilizzate il pan carré, dovete tagliare le fette in triangoli e metterle ad abbrustolire in una bistecchiera. Quando sono pronte, lasciatele in un piatto così si raffreddano.

    Ora lavate i pomodori, fateli scolare e tagliateli a metà togliendo i semi che ci son all’interno. Preparate anche il formaggio che deve essere tagliato a fette sottili. Lavate e mettete a scolare le olive nere.

    Ora siamo pronti a guarnire il piatto! 🙂

    Per prima cosa adagiate le foglie di lattuga nel piatto di portata; ora preparate la “base” su cui poggeranno le coccinelle con i triangolini di pane abbrustoliti sui quali metterete il prosciutto crudo e il formaggio tagliato sottile. Ora dovete poggiare la metà del pomodoro per formare il corpo della coccinella, con metà o 1/4 di oliva nera denocciolata (dipende dalla grandezza!) formate la testa; infine con 4 pezzi di olive nere tagliate molto sottili, fatte le zampette. Dai resti delle olive, che io ho tritato, potete fare i puntini neri e poggiarli sopra il pomodoro.

    Per finire, in un bicchiere dovete mettere un po di olio d’oliva, aggiungere il sale, l’origano e un pizzico di peperoncino (facoltativo) e versare il pinzimonio sopra le coccinelle.

     

    Buon appetito! 🙂