Archivio Tag: pollo

Cuscus pollo e peperoni

Cuscus pollo e peperoni…

Ci ho scherzato su… Ho ironizzato tantissimo e alla fine il fatidico momento è arrivato! 😁😁😁 Ebbene sì! Da oggi inizio la dieta! (Per la palestra e allevare unicorni datemi ancora un po’ di tempo…😉). Il perché io abbia deciso di iniziare una dieta 22 giorni prima di Natale resta un mistero… O una (mia) pazzia! 😂😂😂

Sinceramente questa dieta mi ha spiazzato un po’! Me l’aspettavo diversa… Forse più restrittiva nel modo di cucinare (e invece non è così: mi son permessi addirittura i soffritti!) e con qualche alimento in più come scelta. Insomma ragazzi! Non avevo capito nulla… È esattamente il contrario di ciò che mi ero immaginata io! 😁😁😁

Ma poco male in fondo… Ho deciso di prenderla nel mio solito modo: con allegria e ironia e renderla il più “colorata” e varia possibile. 👍👍👍 Vediamo che ne viene fuori… Ah dimenticavo! Sarò a lattosio zero per un mese (tranne che per qualche yogurt) e anche questo mi piace molto, quindi la maggior parte delle ricette che pubblicherò sarà adatta sia per gli intolleranti al lattosio e per chi è in disintossicazione! 😉

E ora ecco la ricetta! 😊😊😊

INGREDIENTI:

  • 60 gr di cuscus precotto
  • 170 gr di pollo
  • 150 gr di peperone
  • 20 gr di olio extravergine di oliva
  • 1 cucchiaino di dado vegetale
  • 70 ml di acqua bollente (per il cuscus)
  • Spezie varie (curcuma, cumino, pepe nero, paprika)
  • Sale fino q.b.

PREPARAZIONE:

Lavare bene il peperone, togliere la parte bianca e tagliarlo a dadini. In un tegame versare il peperone tagliato, 2/3 dell’olio extravergine di oliva (il restante 1/3 verrà utilizzato per condire il cuscus) e soffriggere. Aggiungere acqua e un pizzico di sale fino. Tappare e cuocere il peperone a fuoco moderato.

Nel frattempo tagliare la carne di pollo a dadini e aggiungerla al peperone quando è quasi cotto. Regolare di sale fino e aggiungere le spezie (io ho utilizzato curcuma, paprika, cumino e pepe nero). Rosolare bene la carne e poi aggiungere un po’ di acqua. Tappare e finire di cuocere a fuoco medio.

Mettere il cuscus in un recipiente, aggiungere un cucchiaino di dado vegetale, 70 ml di acqua bollente (ho seguito le indicazioni trovate nella confezione di cuscus sia per la quantità che per le modalità di preparazione), tappare e lasciare riposare per circa due minuti. Passati i due minuti aggiungere il restante olio extravergine di oliva e sgranare bene il cuscus con una forchetta.

Quando il pollo con i peperoni è pronto, spegnere il fuoco e lasciarlo riposare un pochino (io lascio che resti un po’ di sughetto piccante per condire il cuscus). Aggiungere il pollo con i peperoni al cuscus e mescolare bene. Servire caldo in inverno e tiepido in estate.

CONSIGLI:

  • Verdure: io ho scelto i peperoni per il colore (e perché li avevo in frigo da consumare). Il cuscus pollo e peperoni si può preparare con qualsiasi altra verdura: zucchine, melanzane, carote, etc. Oppure con un mix di verdure.
  • Pollo: questo piatto è davvero molto versatile. Possiamo sostituire il pollo con il manzo (o il macinato di manzo) e anche col pesce (salmone, pesce spada ma anche seppie o calamari o tonno). In estate il cuscus con tonno e pomodori freschi è una delizia! Basta sostituire le spezie con del semplice basilico fresco. 😉

Pollo arrosto con patate

Pollo arrosto con patate…

E cosa fai quando ti regalano un bel pollo ruspante allevato in famiglia? Ho pensato a due o tre ricette particolari o diverse dalle solite ma poi… Son caduta nel grande classico della cucina italiana: il pollo arrosto con patate! Ho pensato che una carne così buona e genuina non avesse bisogno di chissà quali ricette o lavorazioni e che una ricetta classica come il pollo arrosto con patate potesse far risaltare la bontà della carne e delle patate (non odiatemi ma son biologiche e a km zero pure quelle! 😁😁😁). Ho condito tutto con olio extravergine di oliva (di nostra produzione) e con le erbette del mio orto… E in soli cinque minuti ho risolto il pranzo della domenica! 👍

Nel frattempo che scrivo la ricetta, il pollo arrosto con patate è in forno che cucina… Il profumo che sprigiona è davvero invitante… Ho già fame! 😋

Cari amici intolleranti al lattosio… O cari colleghi di sfiga… Questa ricetta è completamente senza lattosio, quindi possiamo mangiare tutto senza nessun problema o limitazione.

E ora, ecco la ricetta!

INGREDIENTI:

Ingredienti

  • 1 coscia di pollo ruspante
  • 3 patate medio-piccole
  • 3 peperoni piccoli
  • Olio extravergine di oliva q.b.
  • Sale fino q.b.
  • 2 rametti di rosmarino fresco
  • 2 foglioline di salvia fresca
  • 2 foglioline di alloro fresco

PREPARAZIONE:

Patate e peperoni

Sbucciare e lavare bene le patate. Lavare bene i peperoni, tagliarli a metà ed eliminare la parte bianca. Tagliare le patate e i peperoni e metterli da parte.

Olio aromatizzato

Lavare il rosmarino, la salvia e l’alloro e tritarli molto fini (io uso la mezzaluna). Aggiungere l’olio extravergine di oliva e il sale fino.

Pronto da infornare

Condire il pollo con l’olio aromatizzato. Bisogna prendere un po’ di olio alla volta e con le mani spargerlo bene sul pollo sia sopra che sotto in modo che sia unto da tutte le parti. Adagiare il pollo nella teglia, aggiungere le patate e i peperoni. Condire tutto con il sale fino e il resto dell’olio aromatizzato e infornare. Io ho utilizzato il microonde con la funzione crisp per circa 20 minuti. In forno tradizionale son necessari 200°C per circa 30-35 minuti (forno statico).

CONSIGLI:

  • Peperoni: lo so che nella ricetta tradizionale non ci vanno ma io li avevo a disposizione e non ho resistito. Il connubio pollo, patate e peperoni per me è il top ma potete anche non metterli.
  • Avanzi: il pollo avanzato, tagliato a listarelle, è ottimo per preparare l’insalata di pollo. Io la faccio spessissimo, soprattutto d’estate.

Ravioli di pollo e bietole

Ravioli di pollo e bietole…

Continua la mia sfida per cucinare cibi senza lattosio e con poca istamina… Tra gli ingredienti a disposizione nella mia rigida dieta ci sono anche il pollo e e bietole e oggi ho deciso di cucinarli in maniera diversa rispetto alla solita fettina ai ferri… Ed ecco qua la ricetta dei ravioli di pollo e bietole (ammetto che son un po’ alternativi ma son buonissimi!)

Quella che trovate sotto è la ricetta completa preparata con la pasta all’uovo (così vedo un po’ se mi fa male)… Se avete problemi con l’istamina, potete preparare la pasta dei ravioli solo con semola, sale e acqua a temperatura ambiente. 

Se avete problemi con in lattosio allora non preoccupatevi… Questa ricetta è totalmente senza lattosio se la condite con olio extravergine di oliva; al massimo potete aggiungere un cucchiaio di parmigiano reggiano grattugiato a lunga stagionatura (che contiene solo tracce di lattosio). 

Potete anche condire i ravioli di pollo e bietole con burro a ridotto contenuto di lattosio, salvia e parmigiano reggiano grattugiato a lunga stagionatura (in questo caso anche se poco, il lattosio c’è!).

Ecco la ricetta! 

INGREDIENTI:

Per la pasta all’uovo:

  • 1 kg di semola
  • 4 uova
  • 150 ml circa di acqua a temperatura ambiente
  • Sale q.b.

Per il ripieno:

  • 500 gr di carne di pollo macinato
  • 300 gr di patate lesse macinate
  • Un mazzo di bietole bollite e frullate
  • 1 o 2 cucchiai di pane grattugiato
  • 1 cucchiaio di curcuma
  • Sale fino q.b.

Per condire:

  • 1 noce di burro a ridotto contenuto di lattosio
  • 2 o 3 foglioline di salvia
  • 1 cucchiaio di parmigiano reggiano grattugiato a lunga stagionatura (eventuale)

      PREPARAZIONE:

      Per la pasta all’uovo

      Qua sotto trovate la ricetta completa

      Pasta all’uovo

      Per il ripieno:

      Cuocere il pollo macinato in un tegame antiaderente con un goccio di olio extravergine di oliva e sale fino a.b.

      In un tegame versare il pollo macinato cotto, le patate lesse macinate, le bietole bollite frullate, la curcuma e un po’ di sale fino. Mescolare bene tutti gli ingredienti in modo che il ripieno risulta ben amalgamato.

      Se il ripieno risulta troppo “umido”, aggiungere uno o due cucchiai di pane grattugiato e mescolare nuovamente.

      Con le mani, formare delle palline di ripieno e poi schiacciarle dando questa forma ovale (è comoda per prelevare pezzetti di ripieno quando si preparano i ravioli).

      Tirare la pasta all’uovo molto sottile e, dopo averlo spolverato di farina 00, adagiarla su un raviolamp (o raviolante come simpaticamente lo chiamano mie zie) e riempirla con dei pezzetti di ripieno. Coprire con un’altra sfoglia di pasta all’uovo tirata molto sottile.

      Schiacciare bene le due sfoglie in modo che fuoriesca l’aria e che le sfoglie aderiscano tra loro. Passare un mattarello e sigillare bene le due sfoglie. Rovesciare il raviolamp su un tagliere e tagliare i ravioli. 

      Se vengono consumati subito, vanno adagiati su un vassoio coperto con un telo da cucina. Se si decide di congelarli, al posto del telo da cucina è meglio utilizzare la carta da forno e poi chiuderli dentro una busta di plastica per alimenti.

      Mettere l’acqua a bollire, cucinare i ravioli. In un tegame antiaderente, sciogliere il burro a ridotto contenuto di lattosio e aggiungere le foglie di salvia. Scolare i ravioli di pollo e bietole al dente e farli saltare nel burro aromatizzato alla salvia. Aggiungere un cucchiaio di parmigiano reggiano grattugiato a lunga stagionatura e servire caldi.
      CONSIGLI:

      • Cottura: I ravioli di pollo e bietole son già saporiti. Si possono condire con burro e salvia oppure con olio extravergine di oliva e parmigiano reggiano grattugiato a lunga stagionatura. Vi sconsiglio di condirli con il ragù perché ci sarebbero troppi sapori.
      • Ripieno: potete aggiungere anche un cucchiaio di parmigiano reggiano grattugiato a lunga stagionatura.

      Polpette di pollo e patate

      Polpette di pollo e patate…

      Continua il mio percorso da intollerante al lattosio e allergica all’istamina… Oggi non avevo voglia della solita fettina di pollo ai ferri, quindi ho deciso di provare a preparare le polpette di pollo. Non potendo usare né uova né latte, per legare il tutto ho utilizzato una patata e una carota. Vi dirò che il risultato mi ha stupita! Sono venute buone buone e leggere. In effetti, ripensandoci, il sapore delle uova avrebbe coperto quello del pollo… Penso proprio che continuerò a preparare le polpette di pollo e patate in questo modo… Magari più in là (quando starò meglio) posso insaporire le polpette con spezie come il cumino, la curcuma o il curry (quanto mi mancano! 😓😓😓)

      Le polpette di pollo e patate son preparate utilizzando ingredienti totalmente privi di lattosio, che le rendono adatte a noi intolleranti… E possono essere consumate da chi ha problemi con l’istamina.

      Ecco la ricetta!

      INGREDIENTI
      :

      (Per circa 15 polpette)

      • 500 gr di carne di pollo grattugiata
      • 1 patata media 
      • 1 carota medio – grande
      • Pane grattugiato q.b.
      • Sale fino a.b.
      • Olio extravergine di oliva (per friggere)

            PREPARAZIONE:

            Lavare e sbucciare la patata e la carota. Tagliarle a cubetti, aggiungere un po’ di sale fino e cuocerle in microonde per circa dieci minuti. Schiacciare il tutto con i rebbi di una forchetta e ridurli in poltiglia.

            In un recipiente mettere la carne di pollo macinata, la patata e la carota macinate, due o tre cucchiai di pane grattugiato, un po’ di sale fino e mescolare bene.

            Suddividere l’impasto in 15 parti uguali e dare la forma tonda.

            Schiacciare le polpette nel pane grattugiato e friggerle nell’olio bollente.

            Servire calde accompagnate con insalata mista.

            CONSIGLI:

            Ve lo ricordo ancora… In questo periodo sono alle prese con l’allergia all’istamina e devo seguire una dieta molto rigida; per questo motivo non posso utilizzare spezie o altri condimenti ma voi che potete sbizzarritevi! Curry, cumino, curcuma, un cucchiaio di parmigiano reggiano grattugiato a lunga stagionatura di sicuro rendono le polpette più saporite! 

            Straccetti di pollo all’arancia

            Straccetti di pollo all’arancia…

            Questa idea mi è venuta perché io adoro la carne di pollo ma, a volte, la trovo troppo asciutta. In questo modo la carne resta più morbida e meno calorica (il succo d’arancia sostituisce l’olio extravergine di oliva) e vi dico che il suo sapore è davvero delicato.

            Nessun ingrediente poi, contiene il lattosio,quindi va benissimo per noi intolleranti.

            Ecco la ricetta!


            INGREDIENTI
            :

            • 6 fettine di pollo
            • 2 arance biologiche
            • 1 cucchiaio di aceto balsamico
            • 1 cucchiaio di trito di carote, sedano, cipolle e aglio
            • Sale q.b.

              PREPARAZIONE:

              Lavare bene le arance. Spremerle per ottenere il succo e tenere da parte la scorza di una arancia.

              In un recipiente con chiusura ermetica, versare il succo di arancia, aggiungere il trito misto, la scorza d’arancia, il sale, l’aceto balsamico e miscelare bene.
              Tagliare le fettine di pollo a tocchetti, versarle nel succo d’arancia e farle macerare in frigo.

              Cucinare sulla piastra e servire caldo.


              CONSIGLI
              :

              Pollo: può essere sostituito anche dal tacchino oppure dal pesce come filetto di sogliola o di platessa.

              Aceto balsamico: si può sostituire anche con la di soia

              Trito: si può sostituire con spezie varie

              Insalata di pollo

              Ecco un secondo piatto pratico, leggero e facile da preparare.  😉
              Adatto a tutti gli intolleranti al lattosio!
              E’ uno dei miei piatti “salva serata” e lo tolgo fuori dal cilindro quando c’è troppo caldo o son troppo stanca per preparare altro…  :mrgreen:
              Gli ingredienti? Ovviamente il pollo e in aggiunta la verdura che avete a portata di frigo!  😆

               

              INGREDIENTI:

              • 2 fettine di pollo
              • 1 peperone rosso di medie dimensioni
              • lattuga
              • radicchio
              • carote
              • rucola
              • olio evo
              • sale qb
              • pepe nero qb
              • maionese (eventuale)

               

              PREPARAZIONE:

              Mettere la bistecchiera (o pentola antiaderente) sul fuoco. Lavare e togliere i semi al peperone. Tagliarlo in 4 pezzi e farlo arrostire nella bistecchiera. Far arrostire anche le fettine di pollo e aggiungere sale e pepe nero a fine cottura.

              Nel frattempo, lavare e tagliare il radicchio, la lattuga e la rucola. Lavare le carote e tagliarle a julienne molto sottili con l’ausilio del robot da cucina. A me non piacciono le carote tagliate a rondelle o comunque molto grosse.

              Mettere le verdure tagliate in una insalatiera capiente. Controllare i peperoni; quando son cotti, vanno tagliati a listarelle e fatti raffreddare. Stessa cosa vale per la carne di pollo. Aggiungere carne di pollo e peperoni alle insalate, condire con olio evo e sale e mescolare.
              L’insalata si può insaporire ulteriormente aggiungendo anche la salsa maionese; io non la uso o ne uso davvero poca.. Vedete voi!

              Eh voilà…. In un attimo la cena è pronta! Ci metto più tempo a scrivere la ricetta che a prepararla!  😆

               

              CONSIGLI:

              • potete utilizzare al verdura che vi piace di più. Ad esempio, ci starebbero benissimo anche i pomodori, peccato che io ne sia allergica!  😥 Oppure una manciata di noci o pinoli o del grana padano in scaglie.

              Tajine

              Ciao ragazzi!
              Sto ancora traslocando nella mia nuova casetta… Finalmente riesco a sistemare la nuova cucina…  😉
              Tra le cose regalatemi dalla mia mamma fa’ capolino questa meraviglia! La tajine!

              CQdZRN-WsAAMBq-

              Io da sempre adoro le pentole in terracotta!  😀
              Cucinano i cibi lentamente e gli conferiscono un gusto particolare… Io le utilizzo spesso per cucinare zuppe, minestroni e anche il ragù viene buonissimo. Confesso però la mia ignoranza su questo particolare tipo di pentola, regalo di un amico marocchino. L’ho sempre trovata molto bella ma non mi ero mai interessata al suo funzionamento finché (così per caso) nelle chiacchiere della pausa pranzo, una ragazza ne ha parlato descrivendola e le ha dato un nome…
              La “tajine“!  🙂
              Nome bellissimo e molto particolare… Che nella mia mente ha richiamato la cucina, i profumi e le spezie di origine orientali… Et voilà! Son andata a curiosare nel web. Tajine è un piatto di origine marocchina e berbera che indica un secondo piatto preparato con carne di pollo o di agnello fatta stufare con le verdure e condita con le spezie. Tajine è anche il nome della pentola, formata da un piatto di terracotta e da un coperchio di forma conica con un solo piccolo foro d’uscita per il vapore.  E’ una versione molto antica della pentola a pressione e il funzionamento è geniale! Il vapore acqueo evapora dal fondo e arriva alla sommità del cono dove, per la temperatura più bassa, diventa acqua e cade verso il basso. Questo assicura una cottura uniforme e fa’ si che i sapori si miscelino perfettamente tra loro.

              Ragazzi… Dovevo assolutamente provare la pentola!  😉
              La ricetta che presento qua è una rielaborazione della tajine in versione Gavinedda… Era domenica e mi son dovuta arrangiare con le verdure del frigo e con le spezie che avevo in cucina ma, se devo esser sincera, il risultato finale era buonissimo!  🙂

              Ultimo accorgimento… Come tutte le pentole in terracotta, anche la tajine va preparata prima dell’uso. Va lasciata sommersa dall’acqua per circa 3 ore e poi l’interno della pentola deve essere unto per bene con un tovagliolo e dell’olio evo. A questo punto va tappata e messa nel forno freddo (che poi portate a 150°C) per circa due ore. Ora bisogna farla raffreddare, sciacquarla e poi è pronta all’uso.
              Come tutte le pentole in coccio, è porosa. Quindi non va assolutamente immersa nel detersivo né lavata in lavastoviglie! Mi raccomando!

              INGREDIENTI:

              20151004_195810

              • carne di pollo
              • 1 peperone
              • 1 zucchina
              • 1 patata
              • 1/2 cipolla
              • 1 spicchio d’aglio
              • sedano
              • fagiolini freschi
              • cavolo verza
              • 1 pomodoro
              • sale
              • olio evo
              • pepe nero
              • menta
              • curry
              • peperoncino
              • salvia
              • alloro
              • pochissima scorza di limone
              • poco succo di limone
              • noce moscata
              • cannella (pochissima)
              • zenzero

               

              PREPARAZIONE:

              20151004_201917

              Tagliare il pollo a pezzi non troppo piccoli; lavare, sbucciare e tagliare la cipolla a listarelle sottilissime (in modo che si sciolgano) e sbucciare lo spicchio d’aglio (che io ho schiacciato e ho messo intero in modo da poterlo togliere a fine cottura).

               

               

              20151004_202403 20151004_202445

              Mettere la tajine al fuoco utilizzando lo spargifiamma; versare olio evo, la cipolla, l’aglio e lasciar soffriggere bene. Quando la cipolla è dorata, aggiungere il pollo e farlo rosolare a fiamma vivace per circa 5 minuti.

               

               

              20151004_203224 20151004_203356

              Aggiungere al pollo le varie spezie; curry, noce moscata, cannella, pepe nero, menta e zenzero. Aggiungere anche il sale, 2 pezzi di scorza di limone, un po’ di succo di limone e mescolare bene. Aggiungere l’acqua per ricoprire la carne, tappare e far cuocere a fuoco basso per circa 10 minuti.

               

               

              20151004_204459

              Nel frattempo lavare bene le verdure e le due spezie rimaste (salvia e alloro) e tagliare le verdure (tranne il pomodore) a julienne. Qua state molto attenti: le verdure devono essere tutte della stessa misura! Questo è importante per una buona cottura della pietanza e per guarnire la tajine. Il pomodoro va tagliato in 4 pezzi ma senza arrivare alla fine in modo che i vari pezzi stiano ancora uniti tra loro.

               

               

              20151004_205211

              Spegnere il fuoco e scoperchiare la tajine (attenzione al vapore che fuoriesce!). sistemare le verdure alternandole e in modo circolare; al centro aggiungere il cavolo verza e poi sopra il pomodoro aperto. Dentro il pomodoro vanno messe le foglie di alloro e salvia fresche; aggiungere dell’acqua calda, coprire il tutto e far cuocere a fiamma molto bassa per circa 45 – 50 minuti. A metà cottura bisogna controllare la tajine e, se ce ne fosse bisogno, va aggiunta ancora dell’acqua calda.

               

               

              20151004_220314

              Ed ecco la tajine! Il profumo delle spezie durante la cottura e mentre la sistemavo nel piatto era davvero invitante!
              Buon appetito! 🙂

               

               

              CONSIGLI:

              • carne: io ho usato carne di pollo perché ce l’avevo a casa ma potete utilizzare la carne d’agnello (secondo me molto più saporita) e come alternativa mi ispira molto pure il pesce!
              • spezie: anche qua io ho utilizzato quelle che avevo a casa. Ma la scelta sta a voi! Se vi piace un gusto più tradizionale, vi consiglio di optare per quelle della cucina mediterranea (basilico, prezzemolo, salvia, rosmarino). Se siete amanti della cucina orientale lasciatevi conquistare da zenzero, zafferano, cannella, noce moscata, peperoncino, curry etc. Attenti alle quantità delle singole spezie! Devono “sposarsi” bene tra loro e non ci deve essere una spezia che con il suo sapore vada a coprire le altre (almeno secondo me!). Occhio anche alle singole spezie! Se usate troppa cannella ad esempio, il piatto risulterà troppo dolce! Insomma, vedete un po’ voi!
              • pane: qua ci vuole per immergerlo nel sughetto e farci la scarpetta. Potete preparare dei semplici crostini da mettere sotto nel piatto prima di versare la tajine ma… A me ispira anche il chapati indiano! CI starebbe benissimo! La prossima volta che lo preparo, vi posto la ricetta! Promesso!  😉

              Straccetti di pollo con rucola e grana

              20140602_203445

              Eccomi qua amiche/amici! 🙂

              Non ho fatto in tempo a poggiare il piumino che è già arrivata l’estate col caldo. Ieri le temperature hanno superato i 30°, quindi oltre a metter via i vestiti invernali, ho voglia di mangiare qualcosa di fresco. Ho pensato ad un secondo fresco, leggero e soprattutto veloce da preparare! Ovviamente con gli ingredienti a lattosio zero perché la mia simpaticissima amica intolleranza al lattosio non va mai in vacanza, purtroppo… 🙁

              Ecco a voi la ricetta!  Buona cena! 🙂

               

              INGREDIENTI:

              • petto di pollo tagliato a fettine sottili;
              • un mazzetto di rucola;
              • lodigrana senza lattosio Bella Lodi;
              • 1 spicchio d’aglio;
              • olio extravergine di oliva;
              • vino bianco secco;
              • sale;
              • peperoncino in polvere;
              • un cucchiaino di aceto.

               

              PREPARAZIONE:

              20140602_195839

              Tagliare le fettine di pollo a strisce sottili.

               

              20140602_195846

              In un recipiente fondo versare un po’ di olio extravergine di oliva, sale, uno spicchio d’aglio tagliato a metà, peperoncino in polvere, del vino bianco e un cucchiaino di aceto (per chi preferisce un gusto più forte, può metterne un cucchiaio).

               

              20140602_195927

              Mettere la carne di pollo e lasciare marinare per circa mezzora.

               

              20140602_200346

              Nel frattempo mettere la rucola in ammollo nell’acqua per farle perdere polvere e impurità. Io di solito aggiungo un po’ di bicarbonato di sodio per disinfettare le verdure, soprattutto quando non so la loro provenienza. 😉

               

              20140602_201327

              Asciugare bene la rucola con un tovagliolo da cucina rigorosamente pulito e tagliarla a pezzi (io adoro il sapore della rucola e per non pestarla troppo, di solito la taglio a pezzi grandi).

               

              20140602_202112

              Preparare anche la grana senza lattosio tagliandola a listarelle.

               

              20140602_202606

              Ora possiamo cuocere il pollo. Potete farlo in due modi: soffriggerlo con liquido della marinatura e cucinarlo per bene oppure a metà cottura potete buttare il liquido e farlo rosolare e “arrossire” bene dentro la padella antiaderente. Io sinceramente preferisco questa seconda possibilità. Mi piace il sapore “abbrustolito” del pollo e il fatto che resti molto croccante.

               

              20140602_203213

              A fine cottura dovrebbe risultare così! Lasciamolo intiepidire un paio di minuti e poi possiamo completare il nostro piatto. 😉

               

              20140602_202557

               

              In un piatto da portata sistemiamo la rucola e la grana, aggiungiamo un po’ di olio extravergine di oliva a crudo e poi adagiamo il pollo. Copriamo con altra rucola, poi grana e poi olio e il nostro piatto è pronto!

              20140602_203445

              Buon appetito! 🙂

               

              CONSIGLI: 

              Come ho già accennato all’inizio, è un piatto molto estivo, leggero e veloce da preparare. Si può mangiare caldo cucinato al momento ma è sfizioso anche da mangiare freddo; una variante della insalata di pollo che a breve preparerò e pubblicherò nel blog.

              Pollo con birra e peperoni

              20140416_200004

               

              Ciao a tutti!!! 🙂

              Oggi vi propongo una ricetta facile e sfiziosa da preparare per cena.  Io di solito la cucino quando ho voglia di qualcosa di diverso e ho poco tempo a disposizione.  E’ un secondo di carne ed è a lattosio zero.  😉

              INGREDIENTI:

              • 1/2 cipolla piccola tritata molto finemente (io uso la mezzaluna);
              • 1 peperone rosso grande;
              • 2 coppie di alette di pollo (io le preferisco ma potete usare anche 4 cosce);
              • 1 lattina di birra da 33 cl, meglio se un pò amara;
              • 1 cucchiaino di curry;
              • olio di oliva;
              • sale q.b.
              • crostini di pane (eventuali)

              PREPARAZIONE:

              In una pentola che sia abbastanza alta, mettete a soffriggere la cipolla tritata finemente.

              20140416_191802

               

              Lavate molto bene il peperone, tagliatelo in due, togliete i semi e la parte bianca e affettatelo a julienne. Fatelo soffriggere insieme alla cipolla.

              20140416_191815

               

              Quando la cipolla e il peperone son soffritti, aggiungete le alette di pollo e continuate a soffriggere per un po’, facendo insaporire il pollo.

              20140416_192429

               

              Ora aggiungete un cucchiaino di curry. Io lo metto colmo perché mi piace molto il sapore. Se preferite un sapore meno forte, basta anche un cucchiaino raso. 😉 Mescolate bene in modo che il curry si distribuisca in tutta la pentola.

              20140416_192810

               

              Versate tutta la birra della lattina e mescolate per un po’. Coprite con un coperchio e lasciate che il pollo cucini. Quando la birra sarà evaporata (di solito entro 20-25 minuti), il pollo è pronto. Consiglio: non fatte evaporare completamente la birra, lasciatene un po’ per il sughetto che vi assicuro è davvero saporito.

              20140416_192929

               

              Ora non vi resta che servirlo e mangiarlo. Io uso un piatto fondo; sotto ci metto dei crostini di pane e sopra il pollo con i peperoni e il sughetto.

              Buon appetito!!! 🙂