Archivio Tag: pepe nero

Cuscus pollo e peperoni

Cuscus pollo e peperoni…

Ci ho scherzato su… Ho ironizzato tantissimo e alla fine il fatidico momento è arrivato! 😁😁😁 Ebbene sì! Da oggi inizio la dieta! (Per la palestra e allevare unicorni datemi ancora un po’ di tempo…😉). Il perché io abbia deciso di iniziare una dieta 22 giorni prima di Natale resta un mistero… O una (mia) pazzia! 😂😂😂

Sinceramente questa dieta mi ha spiazzato un po’! Me l’aspettavo diversa… Forse più restrittiva nel modo di cucinare (e invece non è così: mi son permessi addirittura i soffritti!) e con qualche alimento in più come scelta. Insomma ragazzi! Non avevo capito nulla… È esattamente il contrario di ciò che mi ero immaginata io! 😁😁😁

Ma poco male in fondo… Ho deciso di prenderla nel mio solito modo: con allegria e ironia e renderla il più “colorata” e varia possibile. 👍👍👍 Vediamo che ne viene fuori… Ah dimenticavo! Sarò a lattosio zero per un mese (tranne che per qualche yogurt) e anche questo mi piace molto, quindi la maggior parte delle ricette che pubblicherò sarà adatta sia per gli intolleranti al lattosio e per chi è in disintossicazione! 😉

E ora ecco la ricetta! 😊😊😊

INGREDIENTI:

  • 60 gr di cuscus precotto
  • 170 gr di pollo
  • 150 gr di peperone
  • 20 gr di olio extravergine di oliva
  • 1 cucchiaino di dado vegetale
  • 70 ml di acqua bollente (per il cuscus)
  • Spezie varie (curcuma, cumino, pepe nero, paprika)
  • Sale fino q.b.

PREPARAZIONE:

Lavare bene il peperone, togliere la parte bianca e tagliarlo a dadini. In un tegame versare il peperone tagliato, 2/3 dell’olio extravergine di oliva (il restante 1/3 verrà utilizzato per condire il cuscus) e soffriggere. Aggiungere acqua e un pizzico di sale fino. Tappare e cuocere il peperone a fuoco moderato.

Nel frattempo tagliare la carne di pollo a dadini e aggiungerla al peperone quando è quasi cotto. Regolare di sale fino e aggiungere le spezie (io ho utilizzato curcuma, paprika, cumino e pepe nero). Rosolare bene la carne e poi aggiungere un po’ di acqua. Tappare e finire di cuocere a fuoco medio.

Mettere il cuscus in un recipiente, aggiungere un cucchiaino di dado vegetale, 70 ml di acqua bollente (ho seguito le indicazioni trovate nella confezione di cuscus sia per la quantità che per le modalità di preparazione), tappare e lasciare riposare per circa due minuti. Passati i due minuti aggiungere il restante olio extravergine di oliva e sgranare bene il cuscus con una forchetta.

Quando il pollo con i peperoni è pronto, spegnere il fuoco e lasciarlo riposare un pochino (io lascio che resti un po’ di sughetto piccante per condire il cuscus). Aggiungere il pollo con i peperoni al cuscus e mescolare bene. Servire caldo in inverno e tiepido in estate.

CONSIGLI:

  • Verdure: io ho scelto i peperoni per il colore (e perché li avevo in frigo da consumare). Il cuscus pollo e peperoni si può preparare con qualsiasi altra verdura: zucchine, melanzane, carote, etc. Oppure con un mix di verdure.
  • Pollo: questo piatto è davvero molto versatile. Possiamo sostituire il pollo con il manzo (o il macinato di manzo) e anche col pesce (salmone, pesce spada ma anche seppie o calamari o tonno). In estate il cuscus con tonno e pomodori freschi è una delizia! Basta sostituire le spezie con del semplice basilico fresco. 😉

Smörgåstårta

Smörgåstårta

E poi dicono che leggere non serve a nulla! Son una patita di thriller e mi piacciono soprattutto quelli nordici e svedesi. E tra quelle pagine, tra un omicidio e l’altro, ho trovato pure un accenno a questa meraviglia, la Smörgåstårta, ovvero una torta tramezzino. Si confeziona in tutto e per tutto come una torta ma la sua consistenza è salata: al posto del Pan di Spagna si usa il pane per tramezzini, la farcitura è data da crema ai peperoni o salmone o crema al formaggio etc e per guarnire maionese e salumi o verdure crude. Questa volta ve la presento in maniera molto semplice; l’ho preparata domenica con pochi ingredienti a disposizione… Però potete davvero divertirvi a condirla e guarnirla in tanti modi diversi! 😉

Per la preparazione ho utilizzato una confezione di formaggio spalmabile Amo Essere con lattosio pari allo 0,01% che non dovrebbe dare problemi alla maggior parte degli intolleranti al lattosio. Se siete in disintossicazione non va bene. Si può sostituire con una qualsiasi crema spalmabile simil formaggio vegetale.

Ed ora ecco la ricetta!

INGREDIENTI:

  • 1 peperone medio
  • 1 confezione di formaggio spalmabile Amo Essere (lattosio pari allo 0,01%)
  • 1 confezione di pane per tramezzini (senza lattosio)
  • Sale q.b.
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
  • Pepe nero q.b.
  • Paprika piccante q.b.
  • Curcuma q.b.
  • Cumino q.b.
  • Peperoncino q.b.
  • Capperi (per guarnire)
  • 1/2 pomodoro (per guarnire)

PREPARAZIONE:

Crema ai peperoni

Lavare bene i peperoni, togliere i semi e la parte bianca e tagliarli a listarelle. Cuocere i peperoni al microonde insieme ad un pizzico di sale fino. Successivamente frullarli aggiungendo un cucchiaio di olio extravergine di oliva e un cucchiaino di formaggio spalmabile a ridotto contenuto di lattosio.

Formaggio speziato:

Amalgamare il restante formaggio a ridotto contenuto di lattosio con la curcuma, la paprika piccante, il cumino e il pepe nero.

Smörgåstårta:

Togliere i bordi al pane tramezzino e mettere nel piatto due fette di pane attaccate tra di loro. Spalmare bene con la crema di peperoni e coprire con altre due fette di pane. Spalmare nuovamente con la crema di peperoni e coprire con le altre due fette di pane. Spalmare il formaggio speziato su tutta la superficie della Smörgåstårta e livellare bene tutto con una spatola (tutta la superficie deve apparire liscia e coperta uniformemente). Fare dei riccioli di formaggio speziato con l’aiuto di un sac-à-poche e guarnire alternando capperi e pezzetti di pomodoro.

Servire come antipasto.

CONSIGLI:

  • Ripieno: va bene la crema ai peperoni o una di zucchine o melanzane. Anche il pesto. Se non volete utilizzare lo spalmabile a ridotto contenuto di lattosio potete sostituire con la maionese. Gli svedesi nella loro ricetta originale utilizzano salse con pesce, soprattutto salmone, o lo aggiungono a pezzetti.
  • Come guarnire: io stavolta mi son dovuta accontentare dei pochi ingredienti a disposizione ma potete guarnire lo spalmabile a ridotto contenuto di lattosio o con la maionese. Fare delle rosette con salame e insaccati vari e/o mettere verdure crude come cetrioli, carote, pomodori, etc.

Pangrattato speziato

Pangrattato speziato…

Oggi non vi voglio proporre la solita ricetta ma svelare uno dei miei barbatrucchi in cucina: il pangrattato speziato! Mi permette di dare un sapore particolare ai cibi e, soprattutto, di utilizzare meno formaggio! Lo utilizzo in sostituzione di parte del formaggio grattugiato nelle parmigiane di zucchine e di melanzane, quando devo gratinare qualcosa e ne aggiungo un po’ anche nella pasta con verdure (melanzane, zucchine o peperoni) e nelle torte salate.

Ne preparo due versioni; la prima più delicata è la versione mediterranea dove utilizzo le nostre erbette tipiche come alloro, salvia, rosmarino, menta e peperoncino. E la seconda, dal gusto più deciso, è la versione orientale con curcuma, paprika piccante, cumino, pepe nero e un pizzico di menta secca.

Vi ricordo che in questa preparazione non è presente il lattosio quindi noi intolleranti possiamo consumare il pangrattato speziato senza problemi.

Ecco la ricetta! 😉

INGREDIENTI:

Versione mediterranea

  • 6 cucchiai colmi di pangrattato
  • 2 foglie di alloro
  • 2 foglie di basilico
  • 2 foglie di salvia
  • 1 rametto di rosmarino
  • 2 foglioline di menta fresca
  • 1 rametto di timo
  • Peperoncino q.b.
  • Sale fino q.b.

Versione orientale:

  • 6 cucchiai colmi di pangrattato
  • 1 cucchiaino di curcuma in polvere
  • 1 cucchiaino di cumino
  • Menta secca q.b.
  • Paprika piccante q.b.
  • Pepe nero q.b.
  • Sale fino q.b.

PREPARAZIONE:

Trito di erbette

Lavare e asciugare bene le erbette (o le spezie). Tritarle molto bene e metterle in una ciotola. Aggiungere il pangrattato, un pizzico di sale fino e mescolare bene.

CONSIGLI:

Ho scritto le due versioni con le erbe e le spezie che mi piacciono di più o che ho in dispensa o nell’orto. Ma potete utilizzare quelle che preferite oppure fare un mix delle due versioni.