Archivio Tag: carne

Cordon bleu di melanzane

Cordon bleu di melanzane

Io adoro la carne… Di solito la preferisco ai primi piatti ma d’estate no! Non riesco proprio a mangiarla… L’idea di una fettina bollente proprio non mi ispira. E infatti un po’ di giorni fa mia madre mi ha fatto notare che non mangiavo carne da un bel po’. Allora che fare per assumere un po’ di proteine animali? Apro il frigo e trovo una melanzana, 2 hamburger e un pezzetto di formaggio a ridotto contenuto di lattosio (0,1 g) e allora ho cercato un modo alternativo di preparare la cena. Ed ecco l’idea dei cordon bleu di melanzane.

La ricetta è abbastanza leggera perché ho utilizzato una panatura senza uova e ho cotto tutto al forno senza friggere. L’unica cosa che contiene lattosio (0,1 g) è il formaggio Dolomitenkronig della Mila. Ma devo ammettere che ne ho usato davvero poco, quindi non mi ha dato problemi. Se siete in disintossicazione meglio evitare di aggiungerlo!

Ed ora ecco la ricetta! 😉

INGREDIENTI:

  • 1 melanzana medio-grande
  • 2 hamburger
  • 1 pezzetto di formaggio dolce Dolomitenkronig a ridotto contenuto di lattosio (0,1 gr)
  • Semola rimacinata (per la panatura)
  • Acqua q.b. (per la panatura)
  • Olio extravergine di oliva q.b.
  • Cumino
  • Pepe nero 
  • Sale fino

      PREPARAZIONE:

      Preparazione delle melanzane

      Lavare bene la melanzana, tagliarla a fette non troppo sottili e metterla su un colapasta con un po’ di sale per farle perdere l’acqua. L’avatar per togliere il sale in eccesso e grigliarla (o cuocerla al microonde con funzione crisp per circa 6 – 8 minuti).

      Preparazione del ripieno

      Nel frattempo, con l’ausilio di una forchetta, sbriciolata gli hamburger e aggiungere sale fino e pepe nero q.b. Ho utilizzato gli hamburger per due motivi: il primo è che li avevo in frigo da consumare, il secondo è che son già conditi quindi faccio molto prima. 😉

      Panatura

      Stavolta ho deciso di non usare le solite uova ma di preparare una panatura un po’ più leggera. In un piatto mettere la semola rimacinata e un po’ di sale fino. Aggiungere il cumino e mescolare bene. Aggiungere l’acqua a poco a poco, mescolando in modo che non si formino grumi. Non ho le quantità esatte perché dipendono dalla consistenza della panatura: per una panatura più grossa, la pastella sarà più cremosa, per una più sottile è necessario che la pastella sia più liquida.

      Ripieno

      Scegliere le fette di melanzane a due a due in base alla grandezza; in una fetta di melanzana mettere la carne macinata e il formaggio a ridotto contenuto di lattosio e coprire con l’altra fetta di melanzana schiacciando bene il tutto.

      Panatura

      Passare le melanzane prima nella pastella poi nel pane grattugiato.

      Pronti da infornare

      Adagiare nel piatto crisp, aggiungere un po’ di olio extravergine di oliva e cuocere per circa 15 minuti al microonde con funzione crisp (o in forno statico a 180°C per circa 20 minuti).

      CONSIGLI:

      • Cumino: se non ce l’avete a disposizione potete sostituire con rosmarino o origano nella panatura o salvia nel ripieno.
      • Ripieno: si può sostituire la carne macinata con della mortadella o del prosciutto cotto. Oppure preparare velocemente un puré speziato da utilizzare sempre al posto della carne macinata.

      Scaloppine ai carciofi

      Scaloppine ai carciofi…

      A dir la verità, avevo preso quei carciofi per fare le “panade”… Una specie di torta salata tradizionale sarda molto ma molto buona ma poi non avevo la carne d’agnello a disposizione (ieri era domenica) e quindi ho deciso di fare le scaloppine ai carciofi.

      Tutto questo per consumare le fettine di vitello che avevo nel frigo. Il risultato alla fine è stato positivo. Le scaloppine ai carciofi son gustose, hanno un sapore delicato e son semplici da fare. Una buona idea per cene dell’ultimo minuto (quelle che non avevamo previsto).

      Le scaloppine ai carciofi son completamente senza lattosio così noi intolleranti possiamo mangiarle senza problemi. 

      Ecco la ricetta!


      INGREDIENTI
      :

      • 4 carciofi
      • 5 fettine di vitello
      • 1 spicchio d’aglio
      • 1 rametto di prezzemolo
      • 1/2 bicchiere di Rum
      • Olio extravergine di oliva q.b.
      • Sale fino q.b.
      • Farina 00 q.b.

          PREPARAZIONE:

          Pulire bene i carciofi e metterli in un recipiente con acqua e succo di mezzo limone (così non diventano neri).

          Pulire e lavare bene lo spicchio d’aglio, tagliarlo a metà, togliere la parte centrale e infilzare ciascuna metà con uno stuzzicadenti (così lo troviamo dopo la cottura per toglierlo). Sciacquare i carciofi e tagliarli a fette sottili. Soffriggere l’aglio con l’olio extravergine di oliva e aggiungere i carciofi tagliati. Mescolare bene e aggiungere un po’ di sale fino. Tappare e far cuocere per circa 10 minuti (finché non saranno morbidi). Togliere l’aglio a fine cottura.

          Lavare e tagliare il prezzemolo e aggiungerlo ai carciofi a fine cottura.

          Impanare le fettine di vitello con la farina 00 e metterle a soffriggere in una padella antiaderente. Girare da ambo i lati e poi aggiungere un po’ di sale fino. Sfumare con il rum.

          Aggiungere i carciofi, girare le fettine e lasciare cucinare con il tappo per un paio di minuti in modo che le fettine prendano il sapore dei carciofi.

          Servire caldo.

          CONSIGLI:
          Aglio: io non lo amo particolarmente e lo uso in pochissime occasioni. Però se vi piace e per un sapore più intenso, lo potete tritare.

          Pollo: stesso procedimento delle scaloppine di vitello, però usate la birra al posto del rum. Vengono molto più buoni (anche se la morte loro sarebbe con i peperoni).

          Polpettone

          Polpettone…

          Lo ammetto… Era da un po’ di tempo che ci pensavo… Non lo mangiavo da almeno 10 – 15 anni (vecchi ricordi legati alle leggende delle mense universitarie) ma ultimamente,chissà perché mi ispirava.

          Poi è tutta colpa del mio amico, compare nonché macellaio di fiducia. Son passata li a prendere la carne e ho visto un bel pezzo di prosciutto cotto da affettare e anche formaggio a ridotto contenuto di lattosio… Non potevo lasciarli lì, giusto?

          E infatti eccomi qua ad aspettare che il polpettone cucini! 😉 Vi sto scrivendo in diretta dalla mia cucina mentre guardo intensamente il forno sperando che faccia prima… Ma non funziona…

          Nel frattempo ecco la ricetta!

          Per il lattosio ne ha davvero poco, solo quello che è contenuto nel formaggio a ridotto contenuto di lattosio… Quindi noi intolleranti non dovremo avere nessun problema. Magari è meglio che lo eviti chi è in disintossicazione! 😉


          INGREDIENTI:

          Per il polpettone:

          • 25o gr di carne di manzo macinata
          • 1 uovo
          • Sale fino q.b.
          • Pane grattugiato q.b.
          • 1 cucchiaino di menta secca tritata
          • Noce moscata q.b.


          Per farcire:

          • 2 fette di prosciutto cotto tagliate sottili
          • Un pezzo di formaggio Mila a ridotto contenuto di lattosio
          • 3 foglioline di salvia


          Per contorno:

          • 1 melanzana media
          • Olio extravergine d’oliva q.b.



          PREPARAZIONE:

          In un tegame mettere la carne di manzo macinata, l’uovo, il sale fino, la menta secca e un po’ di pane grattugiato. Amalgamare bene gli ingredienti con l’aiuto di una forchetta.

          Aggiungere altro pane grattugiato finché l’impasto non è compatto (attenti a non esagerare!).

          Stendere l’impasto sopra la carta da forno.

          Farcire con le fette del prosciutto cotto, il formaggio a ridotto contenuto di lattosio e le foglioline di salvia tagliate a pezzetti.

          Con l’aiuto della carta da forno, girare il polpettone su se stesso e sigillarlo bene. Spennellare con un po’ d’olio extravergine d’oliva e chiudere il polpettone dentro la carta da forno.

          Tagliare le melanzane a cubetti, condirle con olio extravergine d’oliva, origano e un pizzico di sale fino. Adagiarle in una teglia da forno insieme al polpettone e cuocere a 200°C per circa 20 minuti. Togliere la carta da forno dal polpettone e lasciar cuocere a 220°C per altri 10 minuti.

          Fagottini di vitello al curry

          wpid-20150124_134718.jpg

          Ecco un secondo davvero ottimo, veloce e naturalmente a lattosio zero! Questa idea mi è venuta sabato quando, avendo gente a pranzo e poco tempo per cucinare, volevo servire qualcosa di diverso e veloce da preparare.
          Cari amici intolleranti al lattosio, questo lo possiamo mangiare senza problemi!  🙂

          INGREDIENTI:

          wpid-20150124_114205.jpg

          • 8 fettine di manzo o vitello tagliate sottili
          • 1 etto di prosciutto crudo
          • formaggio senza lattosio
          • farina 00
          • salvia
          • curry
          • 1 bicchiere di vino nero
          • pepe nero
          • sale
          • olio extravergine di oliva

           

           

           

          PREPARAZIONE:

          wpid-20150124_114355.jpg

          Tagliare le fettine di vitello in 2 pezzi. Adagiarle su un tagliere di cucina e insaporire con poco sale (dipende dal tipo di prosciutto crudo che utilizzate; assaggiatelo prima!) e pepe nero. Successivamente tagliare la salvia a pezzi grossi e adagiarla sulle fettine.

           

           

           

           

          wpid-20150124_114820.jpg

          Su ogni pezzo di fettina adagiate il prosciutto crudo tagliato a pezzi grossi.

           

           

           

          wpid-20150124_115008.jpg

          Tagliare il formaggio senza lattosio a pezzi non troppo piccoli e adagiarlo sopra le fettine.

           

           

           

          wpid-20150124_115628.jpg

          Con l’aiuto di uno spago per uso alimentare, chiudere i pezzi di fettina ripieni e date la forma di fagottino. In un piatto versare della farina bianca tipo 00  e impanare i fagottini.

           

           

           

          wpid-20150124_130301.jpg

          In una padella antiaderente far scaldare olio extravergine di oliva, mettere i fagottini e farli rosolare per bene finché la farina diventa una crosta dorata.

           

           

           

          wpid-20150124_130416.jpg

          Ora aggiungere 1 cucchiaino di curry, il vino nero e girare i fagottini; far evaporare il vino e se è necessario aggiungere un po’ di acqua bollente. Far cucinare a fuoco medio per altri 5 minuti con il coperchio. Ultimate la cottura a pentola scoperta e a fiamma alta. Il sughetto si deve rapprendere e deve assumere una consistenza quasi cremosa.

           

           

           

          wpid-20150124_134718.jpg

          Ed eccoci qua! I fagottini sono pronti!  🙂

          Buon appetito!!!  😉

           

           

          CONSIGLI:

          • la ricetta prevede 1 cucchiaino di curry; io stavolta ne ho messi 2 perché mi piace molto il sapore;
          • ho utilizzato la carne di vitello ma son davvero buoni anche con la carne di pollo; in questo caso si potrebbe sostituire il vino con la birra;
          • anche il prosciutto crudo potrebbe esser sostituito con la pancetta; in tal caso occhio a non esagerare col sale!  😉