Prodotti senza lattosio

 

… Perchè in fondo in fondo senza lattosio si può vivere benissimo!

Dopo un lungo periodo di malessere generale, crampi allo stomaco, nausee e vomiti, mi decido a fare gli esami sapendo già quale sarebbe stata la triste sentenza… INTOLLERANTE AL LATTOSIO!

Provate a immaginare il mio sconforto iniziale… Ho dovuto rinunciare ai formaggi, al cappuccino più pasta quotidiani, alla pizza, a tutti i dolci, al cioccolato, alla NUTELLA (ecco lì ammetto che stavo per mettermi a piangere sul serio!). Ma tutto questo non è bastato. Col tempo ho scoperto che il lattosio è presente nella maggior parte degli alimenti acquistati, addirittura come conservante negli insaccati o all’interno dei farmaci.

Sono arrivata al punto di non poter più andare a mangiare fuori; la pizza era diventata una utopia… Quando andavo fuori a pranzo per lavoro (cosa che ancora oggi mi capita abbastanza spesso) era una tortura… Dovevo sempre chiedere gli ingredienti di ogni pietanza e ovviamente rinunciare al dolce post-pranzo! Per me era vietato pure aver fame a metà mattina se ero fuori casa; niente paste o pizzette o tramezzini; anche lì si può nascondere il mio nemico lattosio. Non potevo nemmeno accettare un dolce o una pietanza offerta da parenti e amici… O che dire della passeggiata estiva dopocena con gelato incorporato? Nein! Non posso mangiare nemmeno i gelati!

Ancora oggi se per caso sgarro un attimo e assumo “troppo” lattosio, poi dovrò affrontare le mie solite quattro o sei ore di passione a contorcermi con coliche e crampi assurdi! E vi assicuro che non son per niente piacevoli!

Da inguaribile ottimista e persona iperattiva, ho capito subito che non aveva senso perder tempo a deprimersi ma che qua urgeva un colpo di spugna e… Voilà!

Ho dato il via ad una nuova vita a lattosio zero (o quasi).

Mi son rimboccata le maniche e ho iniziato a fare una ricerca sugli alimenti privi di lattosio. Ammetto che ho iniziato dai formaggi (non potevo rinunciare ad una delle mie passioni!) e poi ho continuato con gli altri alimenti cercando dei prodotti simili con bassissimo contenuto di lattosio; alcuni suggerimenti li ho trovati sul web ma la maggior parte delle cose le ho imparate leggendo attentamente le etichette dei cibi nei supermercati e testando i vari prodotti su me stessa.

Oggi devo dire che la mia vita è notevolmente migliorata; riesco a mangiare tantissime cose, ho scoperto degli alimenti senza lattosio e delle ricette molto interessanti che posterò appena possibile!

Perchè in fondo in fondo senza lattosio si può vivere benissimo! 🙂

logo-neu_0

In questa pagina ci sarà un elenco di tutti i prodotti senza lattosio che ho trovato e ho testato su me stessa. Utilizzatelo come guida ma ricordatevi che l’intolleranza al lattosio e gusti sono soggettivi, quindi un prodotto che va bene a me potrebbe non piacere o non andar bene per qualcun altro. Inoltre le case produttrici in qualsiasi momento potrebbero cambiare la percentuale di lattosio contenuta nei cibi. Prima di acquistare e di mangiare qualsiasi prodotto senza lattosio, LEGGETE SEMPRE MOLTO ATTENTAMENTE L’ETICHETTA!!!  😉

TABELLA CONTENUTO LATTOSIO NEGLI ALIMENTI

LATTE:

Latte senza lattosio

  • Zymil, Parmalat
  • Alta digeribilità Accadì, Granarolo
  • Ad Alta digeribilità, Arborea
  • Mila, lactose frei – lattosio <0,01
  • Soloriso, Alce Nero
  • Bevanda di riso, Sunny Nature
  • Bevanda al cocco, Alpro
  • Bevanda all’avena, Alpro
  • Soia drink naturale, Cereal

 

YOGURT:

Yogurt senza lattosio

  • Liberi dal lattosio, Stuffer – lattosio 0,1%
  • Alta digeribilità, Zymil – lattosio 0,5%
  • Joghurt Mild, MìnusL – lattosio <0,1%
  • Ad di Arborea – lattosio <0,1%
  • Yogurt alla soia, Sojasun

 

FORMAGGI FRESCHI:

  • Philadelphia senza lattosio, Kraft – lattosio <0,01/100g 
  • Alta digeribilità, Exquisa – senza lattosio
  • Ricotta alta digeribilità, Arborea –  lattosio <0,01/100g
  • Stracchino senza lattosio, Granarolo – <0,01%
  • Strachicco, Verys – senza lattosio
  • Spalmabile classico, Valsoia – senza lattosio
  • Spalmabile alle erbe mediterranee, Valsoia – senza lattosio
  • Certosa alta digeribilità, Galbani –  <0,01%

 

FORMAGGI:

〉 Formaggio al vino Lagrein
〉 Ortles
〉 Bela Badia
〉 Stelvio D.O.P.
〉 Dolomitenkönig
〉 Marienberger
〉 Pustertaler Bergkäse
〉 Alta Badia
〉 Malga Gardena
〉 Silandro leggero
〉 Venosta
〉 Pragser Stange
〉 Gran Spicchio
〉 Formaggio al pepe
〉 Formaggio alle erbe

  • Emmentaler, MìnusL – senza lattosio
  • Pecorino vegetale di Sardegna alta digeribilità, Su Grabiolu – senza lattosio
  • Sottilette “senza lattosio” Kraft – LATTOSIO  0,1/100 g (a me han fatto male!)
  • Grana padano grattugiato, Land – senza lattosio

 

ALTRI PRODOTTI CASEARI:

  • Burro, MìnusL – senza lattosio
  • Burro chiarificato, Prealpi – senza lattosio
  • Panna da montare, HuLaLà – prodotta a base di grassi vegetali ma contiene proteine del latte
  • Panna da montare MinusL T.S.L. (Tutto Senza Lattosio) – senza lattosio
  • Panna da cucina Accadì Alta Digeribilità – lattosio inferiore allo 0,01%
  • Panna vegetale Solo Soia (100% vegetale), Granarolo – senza lattosio
  • Panna vegetale Soia (100% vegetale), Gran Cucina – – senza lattosio

 

SNACK, DOLCI, GELATI:

  • Cornetti, crostatine, frollini, etc Linea Privolat, Misura – senza latte e uova
  • Saccottino Mulino Bianco marmellata albicocca – tracce
  • Saccottino Mulino Bianco marmellata albicocca – tracce
  • Pan goccioli Mulino Bianco – tracce
  • Oro Saiwa nuova ricetta per i 60 anni – senza lattosio
  • Croissant Albicocca, Dolciando & Dolciando – senza lattosio
  • Biscotti Dolce Benessere di riso Fazzi – senza uova burro e latte – tracce
  • Frollini orzo e mais Magretti, Galbusera – senza lattosio
  • Biscotti Digestive, Dolciando & Dolciando – senza lattosio
  • Biscotti classici, Oro Saiwa – senza lattosio
  • Corn Flakes, Kellogg’s gli originali – senza lattosio
  • Corn Flakes, Kellogg’s Special K – senza lattosio
  • Muesli croccanti al cioccolato e nocciole, Tre Mulini – tracce
  • Crackers integrali, Simply – senza lattosio
  • Crackers Magretti, Galbusera – senza lattosio
  • Crackers salati in superficie, Tre Mulini – tracce
  • Crackers integrali, Tre Mulini – tracce
  • Snack Riso su Riso, Galbusera – senza lattosio
  • Grissini Torinesi, Mulino Bianco – tracce
  • Dessert al Cacao Liberi dal Lattosio Stuffer – lattosio <0,1%
  • Swedish Glace Lampone, Algida – senza lattosio

 

PRODOTTI VARI:

  • Base per pizza rettangolare, Buitoni – senza lattosio
  • Cacao in polvere, Ferrero – senza lattosio
  • Farina di mais in polvere, Valsugana – senza lattosio
  • Cioccolato Nero Perugina sfoglie 70% fondente – tracce
  • Cioccolato fondente 60%, Crai – tracce
  • Cioccolato extrafondente 75%, Dolciando & Dolciando – tracce
  • Cioccolato extrafondente 85%, Dolciando & Dolciando  – tracce
  • Ciobar gusto gianduia – tracce
  • Ciobar gusto classico – tracce

 

INTEGRATORI ALIMENTARI LATTASI (ENZIMI):

Commenti (6)

  1. Francesca

    Ciao, mi sono trovata nella tua stessa situazione, problemi seri con il lattosio ed istaminosi, ho letto che esistono antistaminici senza lattosio, puoi indicarmeli per favore? con quelli “normali” mi fa reazione!

    Rispondi
    1. gavinedda (Autore Post)

      Ciao Francesca!
      Io usavo il Kestine liofilizzato. Se non ricordo male non contiene lattosio. Però leggi bene il foglio illustrativo. Magari nel frattempo è cambiato!
      Coraggio! Non è stato facile ma almeno allergia a istamina mi è passata. Devo solo evitare pomodoro spinaci e pesce azzurro… Non ho ancora avuto il coraggio di riprovare a mangiarli.

      Rispondi
  2. Alessandro

    Il pecorino vegetale senza lattosio e un prodotto dell’azienda agricola SA MURA BIANCA DI NULVI (SS) con marchi depositato alla camera di commercio di Sassari . L’azienda SU CRABIOLU (COPIONI) non anno alcun diritto sul pecorino vegetale.
    Saluti ALESSANDRO SECHI.

    Rispondi
    1. gavinedda (Autore Post)

      Alessandro…
      Il mio è un semplice blog informativo senza scopo di lucro. Io riporto i prodotti senza lattosio che trovo in negozi o supermercati dopo averli testati su di me. Non entro nel merito di questioni legali o di marchi.
      Però non facciamo i soliti sardi e ci facciamo la guerra tra di noi. Ben vengano i prodotti senza lattosio (perché gli intolleranti come me non possono mangiare altro) e ben venga un po di sana concorrenza (non parlo del pecorino ma in generale) visti i prezzi esorbitanti di alcuni prodotti!
      Ti assicuro che qua in Sardegna (e anche altrove se volete uscire dall’isola) c’è una percentuale di intolleranti tra le più alte a livello nazionale e c’è mercato per voi, per Su Grabiolu e per altri 10 produttori! La differenza fondamentale la faranno la genuinità e la qualità dei prodotti. E anche la diversificazione degli stessi. Sarebbe bello trovare sui banchi frigo anche il pecorino fresco senza lattosio, la ricotta ovina senza lattosio, etc. Noi consumatori, soprattutto gli allergici e gli intolleranti, siamo molto attenti alle etichette (siamo costretti) e la discriminante per la scelta è il basso contenuto di lattosio, la qualità del formaggio e il prezzo.
      Io sinceramente non conoscevo la tua azienda… Però se mi dici che canali di vendita utilizzi e dove posso trovare i vostri prodotti, sarò felicissima di testarli e aggiungerli al mio elenco. Fammi sapere! 😊

      Rispondi
  3. Electric

    Ciao, sto cercando una pasta sfoglia x dolci o rustici senza lattosio conosci chi la produce? Con quella light di qualsiasi marca va un po’ meglio ma non è ancora il top. Considera che ho i sintomi anche con il Philadelphia senza lattosio, per me l unica è la sola… Ah e poi ho letto la ricetta dei dolci svedesi, sai che il burro chiarificato si può fare in casa con il burro normale? Basta farlo bollire a fuoco lento eliminando la schiuma che si crea in superficie ciò che resta è burro chiarificato. In India si usa molto! Grazie mille 👍🏻😊

    Rispondi
    1. gavinedda (Autore Post)

      Grazie per informazione sul burro chiarificato! 🙂 🙂 🙂
      Proverò a farlo appena trovo un po’ di tempo.
      Sai che pure a me Philadelphia senza lattosio dà problemi? Lo utilizzo raramente per preparare le cheesecake… C’è un formaggio spalmabile della Esquisa che è molto simile. Prova quello! A me fa leggermente meno male.
      Io riesco a tollerare il taleggio anche se non esagero mai.
      Per pasta sfoglia… Dovresti provare quella della Esquisa che ha solo prodotti di origine vegetale; ce n’è anche un tipo della Buitoni se non sbaglio. Anzi di solito io trovo pasta sfoglia che è di origine vegetale e quindi senza lattosio. Il problema per me non è il lattosio ma la difficoltà a digerirle. Anche perché di solito anche il condimento è abbastanza pesante! Però son una golosona.. Che ci posso far? 😛

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *