Impasto per pizza o focaccia con lievito madre

Buon lunedì a tutti!  🙂

Oggi vorrei parlarvi di una variante dell’impasto base per pizze, focacce e panini dove ho utilizzato il lievito madre al posto del lievito di birra. Rispetto all’impasto con il lievito di birra, la focaccia risulta più leggera, digeribile e davvero saporita. Cambia leggermente il sapore (si sente lievemente l’acidulo del lievito madre) ma a me questa differenza non dispiace per niente. Come sempre, la ricetta è stata eseguita con ingredienti senza lattosio (o a ridotto contenuto di lattosio), quindi noi intolleranti possiamo prepararla senza problemi.

Vi devo assolutamente parlare del lievito madre, delle sue proprietà e come si crea e si mantiene… Dedicherò un articolo per tutto ciò.

Ora invece, ecco la ricetta!

 

INGREDIENTI:

  • 1 kg di semola rimacinata
  • 650 gr circa di latte a ridotto contenuto di lattosio
  • 300 gr di lievito madre pronto per l’utilizzo
  • 4 cucchiai circa di olio extra-vergine di oliva
  • sale q.b.
  • 1 cucchiaino di zucchero

 

PREPARAZIONE:

wp-1461931715899.jpg

Sciogliere il lievito madre nel latte a ridotto contenuto di lattosio.

 

 

wp-1461931715525.jpg

Aggiungere la semola rimacinata, lo zucchero e girare con un cucchiaio. Aggiungere l’olio evo e continuare ad impastare con le mani. Per ultimo aggiungere il sale e continuare ad impastare bene.

 

wp-1461931715769.jpg

Coprire con un canovaccio e lasciare a lievitare per almeno 12 ore dentro il forno chiuso con luce spenta.

 

 

wp-1461931715731.jpg

Formare delle palline e coprire nuovamente col canovaccio, facendole lievitare per altre due ore.

Ora l’impasto base è pronto e vi potete sbizzarrire come volete! Potete preparare dei:
– panini all’olio
– pizze
focaccia con rucola e grana
Se cliccate sui nomi, andate direttamente alla ricetta!

Buona preparazione!  😉

 

CONSIGLI:

  • Latte a ridotto contenuto di lattosio: io preferisco utilizzare il latte perché l’impasto risulta più soffice. Per un impasto più leggero si può utilizzare l’acqua. Chi non è intollerante al lattosio può tranquillamente utilizzare il latte “normale”; chi è fortemente intollerante al lattosio può sostituirlo con latte di soia o meglio avena o riso.
  • Semola rimacinata: ho voluto provare la ricetta così per rendere la pizza più croccante. Devo dire che il risultato non è male anche se io preferisco utilizzare la farina 0 manitoba; al limite si può fare metà manitoba e metà semola rimacinata. Anche così sarà buonissima!  🙂

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *