Uncategorized

Biscottini secchi al limone

wpid-20141129_204829.jpg

Questa ricetta non è farina del mio sacco!  😉
L’ho trovata per caso in un forum dove si discuteva di intolleranza al lattosio. Ho chiesto il permesso al suo creatore, Iuri, che mi ha autorizzato a provarla e pubblicarla!  😉

I biscotti sono davvero leggeri e semplici da fare; sono poco dolci e vanno benissimo per merenda consumati con il thé.

Quella che vi presento non è la ricetta originale ma come l’ho modificata io! Amici intolleranti al lattosio! Potete gustare questi biscotti in piena libertà! Nessun ingrediente con lattosio!  🙂  🙂  🙂

 

INGREDIENTI:

wpid-20141129_184802.jpg

  • 300 gr di farina bianca
  • 50 ml di olio extravergine di oliva
  • 100 gr di miele dolce millefiori
  • il succo e la scorza di 1 limone
  • 2 uova intere
  • 1 tuorlo d’uovo
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 pizzico di sale

 

 

PREPARAZIONE:

wpid-20141129_191225.jpg

Lavorare le uova con il miele per circa un minuto.

 

 

wpid-20141129_190623.jpg

Aggiungere l’olio extravergine di oliva, la vanillina, la scorza e il succo del limone e amalgamare tutti gli ingredienti.

 

 

wpid-20141129_191230.jpg

In un altro recipiente mettere la farina, il lievito e il sale e girare bene.

 

 

wpid-20141129_191437.jpg wpid-20141129_191719.jpg

Unire pian piano il composto di farina e lievito alle uova lavorandolo prima con il cucchiaio e poi con le mani. Se fosse necessario aggiungere ancora un po’ di farina.

 

 

wpid-20141129_192408.jpg

Alla fine dovremo ottenere una panetto di pasta elastico che andremo a mettere a riposare in frigo per circa mezzora. Nel frattempo iniziamo ad accendere il forno ventilato a 180° C.

 

 

 

wpid-20141129_200724.jpgwpid-20141129_201853.jpg

 

Prendere la pasta dal frigorifero e stendere una sfoglia alta circa 5 mm. Usare la formina che si preferisce e ritagliare i biscotti.

 

 

wpid-20141129_201110.jpgwpid-20141129_203147.jpg

Foderare una teglia con la carta da forno e adagiarli con delicatezza. Farli cuocere per circa 15 minuti o finché non diventano dorati. Non fateli diventare troppo scuri.

 

 

 

wpid-20141129_204829.jpg

 

Ed eccoli qua! Pronti per esser gustati!  😉

 

 

CONSIGLI:

  • la ricetta originale prevede 280 gr di farina, 100-130 gr di zucchero e succo e scorza di 1/2 limone. Io ho utilizzato il miele e ho calcolato  circa il 20% in meno rispetto allo zucchero. Ho aggiunto circa 20 gr di farina in più perché il miele risulta più fluido e ho utilizzato il succo di un limone intero rispetto al 1/2 limone della ricetta originale.
  • i dolcetti non son malvagi ma son davvero poco dolci! Vi consiglio di mettere un po’ di zucchero semolato sulla superficie prima di cuocerli o, in alternativa potete preparare delle ciambelline doppie con la marmellata in mezzo.

 

 

Torta rustica di noci

wpid-20141102_193707.jpg

Buona domenica!!! 🙂
Sopravvissuta all’interminabile e calorico pranzo con i parenti di ieri…
Reduce da una fantastica nottata passata a ballare salsa e bachata che mi ha rimesso in pace con il mondo…   😉
Oggi ho deciso di fare “ramadan” e riposare un po’… E quindi??? Relax e cucina!!! Yuupppiiiiii!!!!!  😉

Ormai mi conoscete… Almeno un po’! Quindi avete capito che per preparare le mie ricette quando posso utilizzo ingredienti genuini e di stagione. Dopo la torta di more, ora è giunto il momento di preparare delle torte utilizzando le noci e prossimamente mi inventerò qualcosa con le melograne che stanno maturando sul mio alberello.

Ho trovato questa ricetta così per caso navigando sul web e mi ha incuriosita per la semplicità di realizzazione. La ricetta originale è stata pubblicata su Google Plus da Giuseppe Bilardi. Io l’ho modificata leggermente e ho utilizzato i “nostri” prodotti preferiti! Quelli senza lattosio, così tutti coloro che soffrono di questa intolleranza possono mangiarla senza nessun timore!!! 😉

Bando alle ciance ragazzi!!! Prendete fruste e farina e iniziamo a cucinare!!! 🙂 🙂 🙂

 

 

INGREDIENTI:

  • 175 gr di farina bianca
  • 175 gr di zucchero semolato
  • 125 gr di burro senza lattosio o margarina
  • 3 uova
  • 2/3 bustina Lievito Bertolini per dolci
  • 1 arancia (buccia)
  • 80 gr di noci sgusciate e tagliate grossolanamente
  • 1 – 2 cucchiai di zucchero semolato (per guarnire)

wpid-20141102_113342.jpg

 

 

PREPARAZIONE:

wpid-20141102_114502.jpg

Mettete lo zucchero in un recipiente, aggiungete il burro ammorbidito e frullate con lo sbattitore finché non si crea una crema morbida.

 

 

 

wpid-20141102_114627.jpg

Aggiungete la buccia di arancia grattugiata e continuate a frullare.

 

 

wpid-20141102_114721.jpg

Aggiungete la farina e il lievito e frullate nuovamente.

 

 

wpid-20141102_115119.jpg

Ora dovete incorporare le uova una per una.

 

 

wpid-20141102_115524.jpg

E per finire aggiungete le noci e date una ultima frullata. L’impasto è pronto.

 

 

20140427_195345

Ora imburrate e foderate la tortiera come vi ho spiegato nel mio articolo:
Come foderare la tortiera con la carta da forno

 

 

wpid-20141102_120633.jpg

Spolverate l’impasto con uno o due cucchiai da cucina e mettete in forno ventilato a 180° per circa 25 minuti o comunque finché è bella dorata. Ricordatevi che la torta è pronta quando infilando all’interno uno spiedino in legno (o un coltello), questo fuoriesce pulito.

 

 

 

wpid-20141102_193707.jpg

Ora non vi resta che farla raffreddare e sistemare in un vassoio coperto per la colazione. Ovviamente se riuscite a resistere!!!
Qua è piaciuta così tanto che l’abbiamo quasi consumata a merenda insieme ad una buona tazza di the!
Era buonissima!!! 😉

 

 

CONSIGLI:

  • nella ricetta originale c’era scritto di utilizzare la scorza di una arancia appena grattugiata; io non avendone a casa ho utilizzato 4 cucchiaini di buccia di arancia che avevo preparato precedentemente. Quando è il periodo giusto e ho a disposizione tante arance biologiche tengo la buccia, la pulisco molto bene togliendo la parte bianca (amara), la faccio seccare per bene e la trito molto finemente. Conservo la polvere d’arancia in un barattolo di vetro sigillato e la utilizzo in sostituzione a quella fresca. Cambia un po’ il sapore ma è buonissima;
  • ho tagliato le noci grossolanamente con le mani perché mi piace il contrasto tra la torta soffice e il sapore deciso delle noci; se lo preferite, potete frullare le noci e aggiungerle all’impasto. Se qualcuna lo fa’, avvisatemi! E ditemi come è venuta la torta!