Archivio mensile: luglio 2016

Minestrone di insalata cruda

Minestrone di insalata cruda è il nome dato da mio babbo a tutte quelle insalate miste che preparo d’estate.

Io adoro l’estate, il sole, il mare ma…Non tollero il caldo! Dopo i 33 gradi o quando si crea quell’aria pesante dovuta all’afa, ecco io sto male! Quindi immaginate oggi che voglia avevo di cucinare😥

Meglio qualcosa di fresco e di leggero, non trovate? E allora vai con le insalate!

Io le invento al momento… In base all’ispirazione ma soprattutto in base a quello che trovo in frigo alle otto di sera o nell’orticello dei miei genitori!

Ecco il mo minestrone di insalata cruda di oggi! Per noi intolleranti al lattosio, ricordo che questa ricetta è totalmente senza lattosio!

 

INGREDIENTI:

  • lattuga
  • Rucola
  • Cetrioli
  • Carote
  • Noci
  • Uova sode
  • Basilico
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale q.b

 

PREPARAZIONE:

Lavare bene le uova e metterle in un recipiente con acqua fredda. Portare ad ebollizione e lasciar cuocere per 6 – 7 minuti (a me piacciono belle sode!). Nel frattempo lavare le verdure (lattuga rucola carote basilico) e metterle in uno scolapasta a sgocciolare.

Lavare e tagliare i cetrioli, aggiungere le carote  lavate e tagliate a striscioline sottili. Tagliare il resto delle verdure e aggiungerle ai cetrioli e carote.

Scolare le uova e coprirle di acqua fredda in modo che raffreddino. Quando son fredde,tagliarle a cubetti sottili e aggiungere al resto dell’insalata.

Condire con olio extravergine di oliva, sale, aceto balsamico e servire.

Buona cena!😃

 
CONSIGLI:

  • Potete aggiungere anche altre verdure; se non avete problemi a digerirli ci stanno bene anche i peperoni. Io non li posso mangiare, ma ci stanno bene pure i pomodori. Per me la cosa più importante è che siano verdure genuine e, possibilmente, a km zero. Almeno in estate mangiamo quel che produciamo noi o vicino a casa!
  • Io stavolta non l’ho messo ma se vi piace potete aggiungere un po’ di aceto balsamico o succo di limone.
  • Gamberetti: messi al posto delle uova rendono questa insalata davvero saporita!

​Je suis Chinyery

​Je suis Chinyery
Ci vuole coraggio per esser donna in questo mondo… E ancora più coraggio se hai la carnagione scura e sei nata nella parte sbagliata del mondo.

Ma tu hai coraggio e vai avanti lo stesso… Con sacrificio ti costruisci una vita e studi per diventare medico e per aiutare gli altri nel tuo paese.

Poi un bel giorno una bomba ti porta via tutto, i tuoi genitori, quelli di tuo marito ma soprattutto tuo figlio di appena due anni e mezzo. 

Ci vuole coraggio per non lasciarsi andare… Per abbandonare il tuo paese e per affrontare un viaggio di quasi quattro mesi dalla Nigeria all’Italia passando per la Libia. Durante il viaggio avviene un piccolo miracolo… Una nuova vita sta crescendo dentro te… Un segnale di speranza.

Ci vuole coraggio per lasciarsi alle spalle il proprio continente e salire su un barcone strapieno di altri disperati… E poi di nuovo il baratro… Perdere anche il secondo figlio ancora prima che sia nato.

Con il cuore gonfio di tristezza, ti chiedi il perché di tutto questo soffrire, cosa hai fatto di male… ma per fortuna vedi la terra all’orizzonte e allora pensi che è arrivato il momento di ricominciare.

Ci vuole coraggio ad arrivare in un paese che non è il tuo… Un paese dove tu non sei la benvenuta… Ti senti spaesata, sporca, stanca, affamata e triste, molto triste… Ripensi alla tua terra, ai tuoi familiari e ai tuoi bambini morti e sei avvolta da una tristezza straziante. Poi guardi il tuo compagno e capisci che non sei sola… Che forse stavolta è la volta buona e che tutto andrà per il meglio.

Ci vuole coraggio per iniziare di nuovo da zero, per abituarsi alle usanze e alla lingua del tuo nuovo paese ma non importa… Ci vuole coraggio ogni giorno ad uscire di casa e affrontare le facce di chi non ti vuole là, di chi è convinto che gli stai portando via il lavoro, di chi ti guarda con disprezzo perché hai la pelle più scura della sua… Ma non importa. Perché tu e il tuo compagno ce l’avete fatta e siete stati fortunati… Per voi c’è ancora una possibilità di stare meglio.

E tu ti illudi che le cose siano davvero migliorate… Che Dio, o chi per lui, abbia riservato qualcosa di positivo anche per te. Finché un giorno mentre cammini per strada col tuo compagno, il tuo amico e la tua unica forza, ti senti chiamare “african scimmia”… Non fai in tempo a capire cosa succede che il tuo compagno, percosso e umiliato, crolla a terra senza vita. E per te si apre un baratro ancora più grande… 

Ci vuole coraggio per non generare altra violenza… Per scegliere di vivere anziché di morire… Per affrontare la vita completamente da sola… 

Ci vuole coraggio anche dopo la morte assurda del tuo compagno… Quando sei costretta a sentire chi inneggia al razzismo e alla violenza… Quando sei costretta a sentire che te lo sei meritata e che dovevi restare a casa tua…

Ma quante prove e quanto dolore può sopportare il cuore di una donna?

Insalata di riso

Cosa c’è di meglio di una bella insalata di riso per combattere caldo e fatica?

Siamo a luglio… In piena estate! Qua in Sardegna “sas dies de Santu ‘Antine” (i primi giorni di luglio) sono i giorni più caldi dell’estate! E anche quest’anno tale previsione non è stata smentita!  😉
Ormai ci siamo quasi… Si lavora con la stanchezza accumulata in un anno di lavoro e con un occhio si pensa già alle ferie estive! Che sono lì dietro l’angolo ma ancora non arrivano (almeno le mie!  😥 ). Sogno di arrivare al mare e di spiaggiarmi come una balena sul bagnasciuga! Ok ok… Vorrei scrivere sirena ma sarò sincera con voi! Il termine balena si avvicina più alla mia realtà!  😆 😆 😆 Prima o poi arriverò in spiaggia con un sorriso stampato sul viso… La mia cellulite in evidenza (insomma ragazzi! Mica roba da poco… Ci ho messo quasi 40 anni a coltivarla così!  😆 ) e un bel libro in mano!
Mentre vaneggio e sogno il mare… Sto guidando e mi rendo conto che ormai è tardissimo e devo organizzarmi per la cena… Sigh! Brusco risveglio!
Di cucinare non se ne parla proprio… Troppo caldo! Questa settimana ho già esaurito il mio jolly mozzarella a ridotto contenuto di lattosio (non ne mangio mai più di una alla settimana di solito!)… E allora che fare?

Insalata di riso è la risposta a tutte le mie domande!  🙂
Veloce e semplice da preparare! Buonissima e (almeno la mia versione) totalmente senza lattosio! Adatta per noi intolleranti!
E il problema cena è risolto!  😉

 

INGREDIENTI:
(per 2 persone)

  • 160 gr di riso
  • 1 barattolo di verdure “condiriso”
  • 1 uovo
  • rucola a piacere
  • 1 rametto di basilico fresco
  • maionese (facoltativa)
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • sale fino q.b.

 

PREPARAZIONE:

Mettere l’acqua a bollire e aggiungere il sale. Quando l’acqua inizia a bollire, aggiungere il riso e mescolare. Sciacquare l’uovo e cuocerlo in un pentolino ricoperto d’acqua. Io di solito lo faccio bollire per 7 minuti perché lo preferisco ben cotto e sodo. Scolare il riso al dente e sciacquarlo nell’acqua corrente in modo che raffreddi e perda la patina vischiosa.
Scolare anche l’uovo sodo e sciacquarlo in abbondante acqua corrente per raffreddarlo. Quando è freddo, bisogna sbucciarlo e tagliarlo a pezzetti sottili. Adagiare il riso in una insalatiera e aggiungere le verdure condiriso. Mescolare bene e aggiungere la rucola e il basilico tagliati sottili. Aggiungere l’uovo sodo a pezzetti e l’olio extravergine di oliva e mescolare bene. Lasciar riposare mezzora in frigo.

Al momento di servire, si può aggiungere un po’ di maionese.

 

 

CONSIGLI:

  • Verdure condiriso: stavolta ho ceduto e le ho acquistate. Di solito, quando ho più tempo a disposizione, preferisco prepararle da me! Facci grigliare zucchine, peperoni e melanzane; le carote le grattugio fresche e utilizzo le verdure che ho nell’orto. Io non posso mangiarli, ma voi potete aggiungere anche i pomodori freschi. In questa stagione son una vera delizia!
  • Tonno sott’olio e/o prosciutto cotto: molti li aggiungono e devo ammettere che insaporiscono l’insalata di riso. Io ho optato per una versione più light e genuina ma se li volete aggiungere sicuramente sarà buonissima! Stessa cosa vale per i wurstel (anche se io li evito! non capisco di cosa siano fatti!).
  • Maionese: anche questa è facoltativa. Io la utilizzo ma non ne vado particolarmente matta! Stavolta ho ceduto… Ma l’insalata di riso è buona pure senza!
  • Mozzarella e/o formaggi freschi: alcuni li aggiungono. Vista la mia intolleranza al lattosio, io ne faccio volentieri a meno! L’insalata di riso è già abbastanza saporita e calorica senza formaggio.
  • Mozzarella e pomodori vanno aggiunti al momento di servire l’insalata di riso, mi raccomando! Se la fate per più giorni aggiungeteli solo quando siete pronti a mangiarla.